Differenze tra le versioni di "Luciano di Samosata"

m
greco
m (greco)
{{Bio
|Nome = Luciano di Samosata
|PreData = {{lang-grc|ΛουκιανόςΛουκιανὸς ὁ Σαμοσατεύς|Lūkianós ho Samosatéus}}; {{latino|Lucianus Samosatensis}}
|Sesso = M
|LuogoNascita = Samosata
La sua fama è però soprattutto legata ai dialoghi, alcuni dei quali sono raggruppati in modo da formare delle serie organiche (i ''[[Dialoghi degli dei]]'', i ''[[Dialoghi marini]]'', i ''[[Dialoghi dei morti (Luciano)|Dialoghi dei morti]]'', i ''[[Dialoghi delle cortigiane]]''), mentre il gruppo più importante è costituito dai dialoghi di contenuto morale, filosofico e religioso, caratterizzati da una vis satirica e polemica, acre soprattutto verso i [[cinico|cinici]], e da una evidente simpatia verso [[Epicuro]]: tra questi, si segnalano ''Menippo o la necromanzia'', ''Icaromenippo'', ''Caronte'', ''Zeus confutato'', ''Zeus tragedo'', ''[[Prometeo o il Caucaso]]'', l<nowiki>'</nowiki>''Assemblea degli dei'', ''Due volte accusato'', la ''Vendite delle vite all'asta'' e l'''[[Alessandro o il falso profeta]]'', ''[[Demonatte (filosofo)|La vita di Demonatte]]'', ''[[Peregrino Proteo|La morte di Peregrino]]''.
 
Tra le sue tante attività, si dedicò anche alla raccolta di storie e leggende della tradizione greca. E a quanto pare fu lui a "creare" la figura di [[Filippide]], il soldato greco che corse ad Atene dopo la [[battaglia di Maratona]] senza fermarsi per poter annunciare "''NikéNike! NikéNike!''" ("Vittoria! Vittoria!") e spirare subito dopo. Pare che in realtà Filippide fosse un antico messaggero greco per nulla collegato alla battaglia di Maratona, mentre il soldato morto dopo l'annuncio pare si chiamasse Tersippo o Eucle. Tuttavia gli storici contemporanei della battaglia ([[Erodoto]] ''in primis'') non fanno alcun riferimento a tale avvenimento. Dal mito di Filippide e della sua corsa [[Pierre de Coubertin]] trasse l'ispirazione per la creazione dell'odierna [[Maratona (atletica leggera)|maratona]].
 
Ai ''Dialoghi'' di Luciano di Samosata si ispirò [[Giacomo Leopardi]] nelle sue ''[[Operette morali]]''.
538

contributi