Differenze tra le versioni di "Lavinia Feltria Della Rovere"

nessun oggetto della modifica
(Nuova pagina: {{Bio |Titolo = |Nome = Lavinia |Cognome = Della Rovere |PostCognomeVirgola = |Sesso = M |LuogoNascita = Pesaro |GiornoMeseNascita = 16 gennaio |AnnoNascita = 1558 |Lu...)
 
{{Bio
|Titolo =
|Nome = Lavinia Feltria
|Cognome = Della Rovere
|PostCognomeVirgola =
}}
{{Della Rovere}}
[[File:PalazzoDucaleUrbino.JPG|thumb|Palazzo Ducale di Urbino, facciata]]
 
== Origini ==
 
La madre di Lavinia fu la seconda moglie di suo padre, [[Vittoria Farnese]] (1521-1602), principessa di Parma e Piacenza, figlia di [[Pier Luigi Farnese]] (1503-1547), figlio di [[papa Paolo III]].<ref>[http://www.genealogy.euweb.cz/italy/farnese2.html Genealogia dei Farnese.]</ref>
 
Morì il 7 giugno [[1632]] e fu sepolta inizialmente nella chiesa di Sant'Anna a [[Montebello (Orciano di Pesaro)|Montebello]], quindi traslata nella chiesa del [[Monastero di Santa Chiara (Urbino)|Monastero di Santa Chiara]] di Urbino.
 
== Vita ==
Lavinia crebbe nel [[Palazzo Ducale (Urbino)|Palazzo Ducale]] di [[Urbino]], dal momento che il padre [[Guidobaldo II Della Rovere]] preferì questa città come sua residenza. Lavinia crebbe con i suoi tre fratelli, con i quali condivise una sincera amicizia e i loro coniugi trattati come famiglia allargata.
 
== Matrimonio e prole ==
Si sposò a [[Pesaro]] il 5 giugno [[1583]] con [[Alfonso Felice d'AvaloseAvalos]] (1564–1593), 3° principe di Francavilla, 5° marchese di Pescara, 4° marchese del Vasto, [[Grande di Spagna]].
=== Figli ===
* Isabella d'Avalos d'Aquino d'Aragona, erede del titolo e delle proprietà di suo padre (nata 26 aprile 1585 Pesaro; † 27 settembre 1648), sposata a [[Fossombrone]] il 6 dicembre [[1597]] col cugino Inigo d'Avalos d'Aquino d'Aragona, nobile napoletano, documentato nel 1578; † 20 novembre [[1632]] a Vasto. Da questo matrimonio divenne principe di Francavilla, marchese di [[Pescara]], marchese del Vasto, conte di Monteodorisio
== Bibliografia ==
* Edoardo del Vecchio: ''I Farnese.'' Istituto di studi romani editore, Roma 1972.
* Emilio Nasalli Rocca: ''I Farnese.'' dall’Oglio editore, 1969
* {{de}}Stendhal: ''Ursprung und Größe der Familie Farnese.'' In: Stendhal: ''Italienische Chroniken.'' Rütten & Loening, Berlin 1981
* {{de}}Christoph Vitali (Hrsg.): ''Der Glanz der Farnese. Kunst und Sammelleidenschaft in der Renaissance.'' Prestel, München 1995, ISBN 3-7913-1626-5.
* Pompeo Conte Litta: ''Famiglie celebri italiane.'' Milano, 1834
 
== Collegamenti esterni ==
117 296

contributi