Differenze tra le versioni di "Classe 350"

m
smistamento lavoro sporco e fix vari
(non era solo per questa classe. Anche oggi, nessun regolamento impedisce ad un pilota di correre in più classi)
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
 
Passata la [[prima guerra mondiale]], la 350 vedrà il predominio, nelle gare internazionali, di moto e centauri britannici: è il caso del [[Campionato d'Europa FICM|Campionato Europeo]], nato nel [[1924]], che vedrà, nelle sue 18 edizioni, 15 piloti britannici campioni della categoria<ref>[http://racingmemo.free.fr/M%20HISTOIRE/M-HIST%20GP%20EUROPE.htm Palmarès del Campionato Europeo 1924-1948 su racingmemo.fr]</ref>.
[[ImmagineFile:Velocette KTT Mk VIII 350 cc OHC Racer 1948.jpg|thumb|left|Una Velocette KTT come quelle iridate nel 1949-50]]
 
Con la nascita del [[Motomondiale]], nel [[1949]], continuò il predominio dei centauri anglosassoni e delle moto britanniche, con [[AJS (motoazienda)|AJS]], [[Norton Motorcycle Company|Norton]] e [[Velocette]] a fare da padroni. Il predominio delle macchine britanniche venne rotto nel [[Motomondiale 1953|1953]], quando la [[Moto Guzzi]] irruppe sulla scena della 350 con una monocilindrica derivata dal ''[[Moto Guzzi Gambalunghino|Gambalunghino]]'' 250. La Casa di Mandello dominò la scena della categoria dal '53 al [[Motomondiale 1957|'57]], ottenendo 5 titoli consecutivi con [[Fergus Anderson]], [[Bill Lomas]] e [[Keith Campbell]], nonostante la concorrenza di [[DKW]], [[Gilera]] e [[MV Agusta]].
 
Ritiratasi la Guzzi a seguito del [[Patto di astensione]], toccò alla MV Agusta prendere il ruolo della Casa di Mandello, grazie a [[John Surtees]] (3 titoli) e [[Gary Hocking]] (1 titolo). La [[Motomondiale 1962|stagione 1962]] vide l'ingresso nella categoria della [[Honda]], che con [[Jim Redman]] fece suo il Mondiale, grazie a 4 vittorie, staccando nettamente il migliore tra i piloti MV, [[Mike Hailwood]] (3°, dietro anche all'altro pilota Honda [[Tommy Robb]]). Il dominio Honda in 350 fu così schiacciante negli anni successivi che la Casa di Cascina Costa dovette rispondere con un nuova moto: la celebre [[MV Agusta tre cilindri|tre cilindri]]. Ritiratasi la Honda a fine [[Motomondiale 1967|1967]], dopo 6 titoli consecutivi, 4 con Redman e 2 con Hailwood, ricominciò per l'MV Agusta un altro ciclo di vittorie, grazie a [[Giacomo Agostini]], primo centauro non anglosassone a vincere nella categoria.
 
Divenuta una sorta di "doppione" della [[Classe 250|250]], della quale condivideva le caratteristiche tecniche, e con prestazioni simili alla [[Classe 500|500]], la classe 350 venne abolita alla fine della stagione 1982, senza essere rimpiazzata.
[[ImmagineFile:1975 Kawasaki KR350 01.jpg|thumb|right|Una [[Kawasaki KR 350]] come quelle plurivittoriose dal 1978 al 1982]]
 
==Albo d'oro==
1 117 779

contributi