Differenze tra le versioni di "Fǎxiǎn"

198 byte aggiunti ,  6 anni fa
m
(rimuovo template di navigazione verticale, esiste già portale buddismo)
Fǎxiǎn nacque a [[Wuyang]] (oggi [[Xiāngyuán]], provincia dello [[Shanxi]]) nel 340, il nome della sua famiglia era Gōng (龔). Entrò giovane in un monastero buddhista e, dopo aver terminato il noviziato (沙彌, ''[[shāmí]]'') a vent'anni ed aver abbracciato il ''[[vinaya]]'' monastico cinese, si rese subito conto che i precetti ivi contenuti erano confusi e contraddittori. Decise quindi di recarsi in [[India]] per recuperarne dei testi originali e operarne la traduzione.
 
La possibilità di questo viaggio si realizzò nel 399 quando, con altri cinque monaci, partì alla volta dell'India. La cronaca del suo avventuroso viaggio Fǎxiǎn la riportò nel suo ''[[Fóguójì]]'' (佛國記, Relazione sui paesi buddhisti, [[T.D.]] 2085)<ref>Il ''Fóguójì'' è stato integralmente tradotto in: J. Legge ''A Record of Buddhist Kingdoms'', Oxford 1886. Più recentemente in: Shan Shih Buddhist Institute ''A Record of the Buddhist Countries'', Beijing 1957. Una traduzione completa in italiano è in E. Bianchi, ''Faxian: un pellegrino cinese nell’India del V secolo. Con traduzione del diario di viaggio Gaoseng Faxian zhuan'', Morlacchi, Perugia 2014.</ref> redatto nel 416, dopo quattro anni dal suo rientro in Cina.
 
Nel ''Fóguójì'', Fǎxiǎn narra di aver percorso il versante meridionale del [[bacino del Tarim]] attraversando i regni di [[Karasahr|Agni]] (indicato da Fǎxiǎn come 烏夷, ''Wūyí'', successivamente denominato in [[lingua uigura|uiguro]] come [[Karasahr]] e oggi conosciuto con il nome [[lingua cinese|cinese]] di 焉耆 [[Yānqí]]), di [[Shànshàn]] (鄯善) e di [[Khotan]] (oggi 和田, Hotan) luoghi attualmente tutti situati nella Regione autonoma cinese dello [[Xinjiang]].
183

contributi