Differenze tra le versioni di "Abbazia di Monte Maria"

m
ortografia
m (Bot: fix riga vuota)
m (ortografia)
La [[cripta]] romanico-bizantina, che è la parte più antica dell'edificio e che non ha subito modifiche nel corso della storia, ospita ancora oggi affreschi romanici con influssi bizantini, esempio rarissimo in tutta la regione alpina. Fu consacrata nel 1160 dal [[Diocesi di Coira|vescovo di Coira]] Sant'Adalgod (4 febbraio 1151 - 3 ottobre 1160), che la destino' come il primo luogo di culto. Fu nel 1643, che una parte della cripta, quella occidentale, venne dedicata alla sepoltura dei monaci, erigendo un muro. Quando nel 1980 venne abbattuto il muro divisorio, riaffiorarono antichi affreschi romani, fino ad allora non noti. La cripta fu visitata dal pontefice, allora cardinale, [[Benedetto XVI]] assieme a suo fratello.<ref>http://www.marienberg.it/it/cripta.htm</ref>
 
Oggiogiorno la cripta è visitabile solo nel periodo estivo, durante la preghiera serale dei [[Vespri]], in modo tale da preservare gli antichi affreschi. Di fattiDifatti, per ragioni squisitamente conservative, nel 2007, è stato inaugurato dall'allora abate, Bruno Trauner<ref>[http://www.ora-et-labora.net/monachesimoaltoadige.html Monachesimo in Alto Adige<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref><ref>[http://www.benediktinerlexikon.de/wiki/Trauner,_Bruno TRAUNER, Bruno (Eduard) OSB – Biographia Benedictina<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref><ref>[http://www.tirolerportraits.it/de/Portraits-suchen.aspx?ctl00_ContentPlaceHolderHaupt_RadGrid1ChangePage=155 Portraits in Tirol suchen und finden<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>, il museo dedicato alla storia e ai tesori d'arte dell'abbazia benedettina.<ref>http://www.musei-altoadige.it/it/musei.asp?muspo_id=1063</ref>
 
==Il sentiero delle ore==
440 001

contributi