Differenze tra le versioni di "Transetto"

16 byte rimossi ,  5 anni fa
m
smistamento lavoro sporco e fix vari
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
[[File:Transept.png|thumb|Pianta schematica di una [[cattedrale]]: il transetto è la zona più scura]]
[[File:Front and altar of the Notre Dame.jpg|thumb|Veduta trasversale del Transetto di [[Notre-Dame]] a [[Parigi]]]]
Il '''transetto''', negli edifici di culto cristiani, corrisponde a un corpo architettonico che interseca perpendicolarmente all'[[Altezza (geometria)|altezza]] del [[presbiterio]] la [[navata]] centrale o tutte le navate. Ha in genere la stessa altezza della navata centrale e può essere diviso a sua volta in più navate (solitamente tre).
 
== Nome ==
L'orientamento della [[navata trasversale]], cioè il transetto, è determinato da quello principale della navata centrale, che prevedeva originariamente la [[facciata]] a Ovest e l'[[abside]] ad Est, seguendo cioè il corso del sole. In questa configurazione, comune in Italia fino al XIII secolo, la chiesa veniva detta ''orientata''.
 
Le potenzialità della struttura, che interrompe le serie strutturali della navata, generalmente articolate in [[cappella|cappelle]] laterali o navate minori illuminate da finestroni, vengono spesso sfruttate per favorire l'ingresso e l'uscita dei fedeli dall'edificio: ecco allora apparire, anche in corrispondenza del transetto, maestose facciate, spesso ricche di richiami ornamentali e architettonici alla facciata principale, e [[portale (architettura)|portali]] laterali, solitamente in corrispondenza delle singole navate in cui è suddivisa la navata trasversale.
 
Nel [[Medioevo]], soprattutto in [[Francia]] ed [[Inghilterra]], il transetto può assumere forme grandiose a tre navate o addirittura essere doppio. In quest'ultimo caso, una navata trasversale di altezza e lunghezza minori rispetto alla principale e al transetto maggiore si colloca tra quest'ultimo e l'abside, dando luogo ad una pianta a [[croce ortodossa]].
1 166 792

contributi