Apri il menu principale

Modifiche

1 238 byte rimossi ,  4 anni fa
Monopasto: lasciamo stare considerazioni dietetiche
=== Altri pasti===
Per gli altri pasti della giornata si parla in genere di spuntini. Di [[mattino|mattina]], lo spuntino di mezza mattina, serve a spezzare la mattina di lavoro o di studio. Di [[pomeriggio]], la [[merenda]] (circa 16:30) è un piccolo pasto solitamente dolce (pane, burro, marmellata, yogurt, [[brioche]], ecc.) per lo più tipico dell'[[infanzia]]; sempre di pomeriggio esistono momenti di alimentazione come il [[tè (pasto)|tè]] (circa 17:00) accompagnato da dolci. Di [[notte]], lo spuntino di mezzanotte (cena) è cosa molto rara e si tratta più di un capriccio che di un pasto.
 
=== Monopasto ===
Studi del 1980 mostrano l'importanza della distribuzione dei pasti (a parità di calorie assunte) nella perdita di peso:<br />
 
*in soggetti normopeso: calo ponderale in caso di assunzione mattutina di unico pasto giornaliero normocalorico di 2000 kcal, assente la sera <ref>Jacobs in ''Cronobiology", 1975</ref>;
*in soggetti con obesità eccedente del 70% il peso ideale: calo ponderale in caso di monopasto serale da 600 kcal, nettamente superiore a quello con 600 kcal divise in tre pasti, e simile a quello di una dieta molto più restrittiva da 350 kcal su 3 pasti <ref>Caviezel, ''Effect of different timing of meals in the dietary treatment of obesity: single daily meal versus three low calorie meals'', relazione tenuta al Simposio internazionale di Diabetologia a Bologna, 1981</ref>.
 
Quasi tutti gli ormoni seguono un ritmo circadiano, che varia durante il giorno, e sono stimolati dal cibo e a loro volta indirizzano l'appetito verso determinati alimenti (noradrenalina per i carboidrati, e serotonina per le proteine), sono collegati all'accumulo di grasso. La dieta dimagrante viene quindi ottimizzata con una distribuzione della calorie sui pasti in base alla forma di [[sovrappeso]] dell'individuo.
 
== Descrizione ==
44 560

contributi