Differenze tra le versioni di "Matematica applicata"

Storicamente, la matematica applicata consiste principalmente dell'[[analisi matematica|analisi applicata]], ed in particolare delle [[equazioni differenziali]], della [[teoria dell'approssimazione]] (che interpretata largamente, include [[rappresentazioni matematiche]], metodi di [[analisi asintotica]], [[calcolo delle variazioni]], e l'[[analisi numerica]]), e le [[probabilità]] applicate.
 
Queste aree della matematica sono relative direttamente allo sviluppo della [[meccanica classica]] di Newton, ed infatti, la distinzione fra matematici e fisici non era ancora definita nettamente prima della metà del diciannovesimo[[XIX secolo]].
 
Queste origini hanno lasciato una eredità pedagogica negli Stati Uniti: fino all'inizio del ventesimo secolo, argomenti come la [[meccanica classica]] venivano spesso insegnati nei dipartimenti di meccanica applicata delle università americane piuttosto che nei dipartimenti di [[fisica]], e [[meccanica dei fluidi]] può ancora essere insegnata nei dipartimenti di matematica applicata.<ref name="Stolz2002">
Utente anonimo