Ruolo (sociologia): differenze tra le versioni

m
Bot: rimuovo template {{categorie qualità}} obsoleto (v. discussione)
m (Bot: inserimento template categorie qualità; modifiche estetiche)
m (Bot: rimuovo template {{categorie qualità}} obsoleto (v. discussione))
{{S|sociologia}}
Il termine '''ruolo''' etimologicamente deriva dal [[lingua francese|francese]] ''rôle'' contrazione di rôtle e questo a sua volta dal [[lingua latina|latino]] ''ròtulus'' o ''rùtula'' diminutivo di ròta che vuol dire ruota, disco, giro.
 
Il concetto di '''ruolo''' in [[sociologia]] definisce l'insieme dei modelli di comportamento attesi, degli obblighi e delle aspettative che convergono su un individuo che ricopre una determinata [[posizione sociale]]. Spesso è associato al concetto di [[status sociale|status]] in quanto una determinata posizione sociale comporta sia degli obblighi (ruolo) che dei benefici (status). Ogni status comporta numerosi ruoli (lo status di professore universitario comporta il ruolo di docente, ricercatore, collega, autore di pubblicazioni accademiche, ecc).
 
== Sistemi di ruoli ==
Sotto questo aspetto i ruoli sono sempre organizzati in sistemi di ruoli, che prevedono almeno due ruoli complementari tra loro (insegnante/allievo, madre/figlio ecc). La possibilità di previsione del comportamento in questi casi è reciproca, poiché ciascuno dei partecipanti al sistema di ruoli, qualsiasi sia il ruolo interpretato in quel momento, conosce anche i comportamenti prescritti per gli altri ruoli, e può quindi sapere cosa sia lecito aspettarsi in risposta ai propri comportamenti, questo perché i sistemi di ruoli sono una parte importante della cultura condivisa da ogni [[gruppo sociale]] benché, ovviamente, possano essere diversi da gruppo a gruppo.
 
== Tensioni di ruolo ==
[[Categoria:Sociologia della cultura]]
[[Categoria:Sociologia politica]]
{{categorie qualità}}
3 169 270

contributi