Pianoforte digitale: differenze tra le versioni

bibliografia aggiunta
(modificato delle definizioni improprie. da rivedere con integrazione successiva di contenuti più corretti ed espressi più precisamente)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile
(bibliografia aggiunta)
 
Avendo poi a disposizione detti modelli, il pianoforte a modelli fisici potrà consentire un certo margine di modifica del suono prodotto, in cui il musicista potrà impartire ad esempio una arbitraria profondità della cassa, uno smorzamento dato da un particolare tipo di trattamento del legno e altri dettagli, estremamente complessi quando non impossibili da realizzare, se simulati in modo tradizionale.
 
== Bibliografia ==
* David Crombie, ''Piano. (Evolution, Design and Performance)'', Balafon, London 1995, ISBN 1-871547-99-7.
* Peter Forrest, ''The A–Z of Analogue Synthesisers'' ,Susurreal Publishing, Crediton 1998, ISBN 0-9524377-2-4
 
== Altri progetti ==