Proverbi sardi: differenze tra le versioni

m
smistamento lavoro sporco e fix vari
mNessun oggetto della modifica
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
Quest'opera dello Spano, dopo la raccolta tardorinascimentale di ''Proverbi italiani'' di O. Pescetti del 1603, è la prima di parecchie altre analoghe apparse nell'[[Ottocento]] in Italia come in altre parti d'[[Europa]], come i noti ''Proverbi toscani'' di [[Giuseppe Giusti]] del 1853, la ''Raccolta di proverbi veneti'' del 1857-58 di C. Pasqualigo, dei ''Proverbi siciliani'' di [[Giuseppe Pitrè]] del 1880 e così via.
 
Gli intenti dello Spano sono, oltre che linguistico-filologici, soprattutto pedagogico-morali, dato che, come lo Spano scrive nella ''Prefazione'' all'edizione del 1871, "questi proverbi abbracciano tutta la filosofia divina ed umana [...] Ogni proverbio [...] è il maestro del presente e del futuro"<ref> G. Spano, ''Proverbi sardi'', Nuoro, Ilisso, 1997, p. 28.</ref>
 
== Edizioni ==
== Note ==
<references/>
 
== Collegamenti esterni ==
* [http://www.sardegnadigitallibrary.it/index.php?xsl=626&s=17&v=9&c=4463&id=218024 ''Proverbi sardi'' in Sardegna Digital Library]
* {{Thesaurus BNCF}}
 
== Voci correlate ==
* [[Scuola antropologica di Cagliari]]
 
== Collegamenti esterni ==
{{Portale|Sardegna|Antropologia|Letteratura}}
* [http://www.sardegnadigitallibrary.it/index.php?xsl=626&s=17&v=9&c=4463&id=218024 ''Proverbi sardi'' in Sardegna Digital Library]
* {{Thesaurus BNCF}}
 
{{Portale|Sardegna|Antropologiaantropologia|Letteraturaletteratura}}
[[Categoria:Tradizioni popolari]]
[[Categoria:Lingua sarda]]
[[Categoria:Proverbi| ]]
 
{{Scienze etnoantropologiche}}
{{Scienze sociali}}
1 259 416

contributi