Differenze tra le versioni di "Monastero di Sumela"

m
Bot: Wikipedia:Specificità dei wikilink e modifiche minori
m (Bot: Latitudine e Longitudine in template Edificio religioso)
m (Bot: Wikipedia:Specificità dei wikilink e modifiche minori)
{{Edificio religioso
|DedicatoA = [[Maria (madre di Gesù)|Maria]]
|NomeEdificio = Monastero di Sumela
|Immagine = Sumela Showing Location.JPG
|Didascalia = Monastero di Sümela
[[File:Sumela monastery in province of Trabzon, Turkey view from the road.JPG|thumb|left|Monastero di Sümela]]
 
La tradizione lo vuole fondato nel [[386]] sotto il regno di [[Teodosio I]] da due eremiti, Barnabas e Sophronius, che scoprirono nelle grotte della montagna una icona della [[Vergine Maria]] e decisero di costruirvi un monastero a lei dedicato.
Il nome Sumela sarebbe derivato da ''melas'' che indica in greco scuro o nero, che potrebbe riferirsi al colore della rupe, per altri invece sarebbe da far risalire all'immagine della Vergine venerata nella grotta che avrebbe potuto essere di carnagione scura o nera.
Il monastero nella sua lunga vita è più volte caduto in rovina e ricostruito, la prima ricostruzione viene attribuita al generale [[Belisario]] su richiesta dell'imperatore [[Giustiniano I|Giustiniano]].
Il suo apogeo lo raggiunse sotto i monarchi di [[Trebisonda]], [[Alessio III di Trebisonda|Alessio]] e suo figlio [[Manuele III di Trebisonda|Manuele]].
Anche dopo l'occupazione ottomana del [[1461]] il monastero continuò a essere protetto per ordine del sultano [[Maometto II]] e dai suoi successori. La comunità monastica continuò a occupare il monastero e pellegrini e visitatori continuarono a farne una popolare meta di viaggi fino a [[XIX secolo]]. Dopo una breve occupazione russa dal 1916 al 1918, venne abbandonato con lo scambio di popolazioni tra Turchia e Grecia pattuita nel [[Trattato di Losanna (1923)|Trattato di Losanna]] del [[1923]]. La comunità monastica fondò un nuovo monastero a [[Veria]] in Grecia.
 
Il 15 agosto 2010, festa dell'[[Assunzione di Maria]], che in Oriente si festeggia come la festa della [[Dormizione di Maria]], il governo turco ha concesso al patriarca ecumenico [[Bartolomeo I]], coadiuvato dal metropolita Tychon, in rappresentanza del patriarca di Mosca, [[Kirill I (patriarca)|Kirill I]], di celebrare una messa dopo 88 anni;<ref>[http://en.qantara.de/wcsite.php?wc_c=8374 ''Greek Orthodox Liturgy in Turkey: Uncovering the Country's Non-Muslim Cultural Heritage''. (''Qantara.de'', 8 settembre 2010)]</ref> erano presenti almeno quindicimila persone secondo asianews<ref>[http://www.asianews.it/notizie-it/Bartolomeo-I-celebra-la-prima-messa-alla-Madonna-di-Sumela,-dopo-88-anni-di-distruzione-19195.html TURCHIA Bartolomeo I celebra la prima messa alla Madonna di Sumela, dopo 88 anni di distruzione - Asia News<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>, con la presenza di alcuni musulmani e molti stranieri accorsi per l'occasione. L'evento mostra la volontà dello Stato turco di impegnarsi nel rispetto delle minoranze religiose, una delle richieste per l'ingresso nell'Unione europea, richiesto da Ankara.
3 131 430

contributi