Differenze tra le versioni di "Ettringite (calcestruzzo)"

m
Fix link
m (ortografia)
m (Fix link)
Il [[cemento (edilizia)|cemento Portland]] è costituito essenzialmente da due componenti:
* il clinker
* il solfato di calcio: può essere: [[gesso (materiale)|gesso]] (solfato di calcio idrato - CaSO<sub>4</sub>.H<sub>2</sub>O), semiidratato (CaSO<sub>4</sub>•1/2H<sub>2</sub>O) o anidrite (solfato di calcio anidro - CaSO<sub>4</sub>). Oltre che in natura il solfato di calcio è reperibile anche come sottoprodotto industriale.
Il solfato di calcio viene utilizzato come regolatore di [[presa (edilizia)|presa]], e aggiunto in misura di circa il 4-6% nel mulino di macinazione del cemento.<br/>
In assenza di questo componente, il clinker, subito dopo la [[miscelazione]] con l'acqua farebbe una presa pressoché immediata, tale da non lasciare il tempo di gettare il calcestruzzo.<br/>
La presa rapida è associata alle veloci reazioni di idratazione dell'alluminato tricalcico che si trasforma in alluminati idrati di calcio (C-A-H<ref>Il simbolo C-A-H non è una formula chimica ma deriva dalle iniziali in inglese di ''Calcium Aluminate Hydrated''</ref>).<br/>
Quando il calcestruzzo è indurito, l'eventuale ingresso di solfati provenienti dall'ambiente esterno determina la formazione di ettringite.
 
Infatti lo ione solfato, diverso da quello di calcio, reagisce prima con la calce che si produce a seguito dell'idratazione del [[clinker]] di Portland, generando [[gesso (materiale)|gesso]] e successivamente quest'ultimo reagisce con gli alluminati idrati di calcio (C-A-H) con formazione dell'ettringite secondaria:
 
:''SO<sub>4</sub><sup>-2</sup> + Ca(OH)<sub>2</sub>→ CaSO<sub>4</sub>.2H<sub>2</sub>O + 2OH''
Il modo più efficace per prevenire l'attacco solfatico (acque e terreni selenitosi) consiste nell'impedire la penetrazione dei solfati all'interno del calcestruzzo.<br/>
Affinché ciò avvenga, bisogna far sì che la matrice risulti impermeabile, cioè che le eventuali porosità che si dovessero formare non siano fra loro intercomunicanti.<br/>
A tal fine bisogna adottare nel mix design, un rapporto acqua/cemento il più basso possibile (normalmente inferiore a 0,55) e procedere dopo il getto ad un'accurata [[costipamento (calcestruzzo)|vibrazione]] e ricorrere ad una idonea [[stagionaturaStagionatura del calcestruzzo|stagionatura umida]]. <br/>
Questi accorgimenti, che devono essere tanto più spinti quanto maggiore è la concentrazione del solfato proveniente dall'esterno, permettono di ottenere un calcestruzzo poco poroso e fessurato e pertanto più impermeabile alla penetrazione dei solfati.<br/>
Un secondo modo per rendere il calcestruzzo impermeabile è quello di intervenire dall'esterno mediante l'utilizzo di protezioni superficiali impermeabili quali guaine, resine o pitture.<br/>
356 343

contributi