Differenze tra le versioni di "Pastiche"

299 byte aggiunti ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
 
Questo trasformare in [[gioco]] la [[letteratura]], desacralizzandola e smontandone la presunzione filosofica diviene, insomma, la tendenza generale di buona parte della letteratura dagli [[anni 1970|anni settanta]] del [[XX secolo]], dove il "pastiche" in quanto tale si fa meno riconoscibile e più intessuto nella trama formale (e di contenuto) delle opere.
 
== Pastiche in ambito musicale ==
Il compositore americano Frank Zappa fa del "pastiche" uno dei motivi conduttori e ispiratori di molte sue opere, citando, parodiando e rielaborando i più diversi generi musicali: rock, jazz, musica dodecafonica, musica seriale.
 
== Pastiche in ambito operistico ==
In campo [[opera lirica|operistico]] si <span dir="ltr" lang="it">definisce</span> come ''pastiche'' o [[centone]] un'opera lirica composta, in tutto o in parte, da arie tratte da opere o composizioni preesistenti di differenti autori, in certi casi conservando il libretto originale, più spesso con il testo del libretto opportunamente modificato in base alle esigenze sceniche o in chiave satirica. Le opere pastiche hanno avuto il loro apogeo a cavallo del [[XVII secolo|XVII]] e [[XVIII secolo]].
 
== Pastiche in ambito alimentare ==
Utente anonimo