Viviparità: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Nessun oggetto della modifica
A differenza dell'[[ovoviviparità]], l'embrione viene nutrito dal corpo materno; nei mammiferi [[euteri]] lo scambio nutritivo avviene mediante la [[placenta (biologia)|placenta]], nei [[metateri]] si ha nell'utero, ma dopo pochi giorni il feto ancora inetto e lungo pochi cm esce dalle vie genitali femminili e istintivamente si porta verso le mammelle all'interno del marsupio.
 
QuestoQu tipola di riproduzione è comune nei [[mammiferi]] e si può trovare in alcuni [[rettilicaccaili]], in qualche [[anfibio]], come la [[salamandra (zoologia)|salamandra]], ed in alcune specie di [[artropodi]]<ref>Capinera, John L., ''Encyclopedia of entomology''. Springer Reference, 2008, p. 3311.</ref> e di [[pesci]].
 
Nel mondo vegetale la viviparità è comune tra le specie che crescono sui litorali delle coste marine tropicali, nella fascia periodicamente sommersa dalla marea ([[mangrovia|mangrovie]]), come p.es. le [[Rhizophoreae]]. In tali specie i [[semi]] germinano mentre sono ancora attaccati alla pianta madre, dando luogo ad un cosiddetto "propagulo".
Utente anonimo