Apri il menu principale

Modifiche

6 byte rimossi ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
La città fu un importante centro commerciale nonché principale centro dell'insegnamento dell'Islam, sotto l'[[impero del Mali]], ma entrò in declino nel XIX secolo.
 
Alla fine del [[XIX secolo]] Bamako era un grosso villaggio fortificato di 600 abitanti, quando il 1º febbraio [[1883]], i francesi, con il generale Gustave Borgnis-Desbordes, la conquistarono. Nel [[1904]] fu inaugurata la linea ferroviaria [[Dakar]]-Niger. Nel [[1905]] iniziò la costruzione dell<nowiki>'</nowiki>''Hôpital du point G'', il vecchio ospedale. Nel [[1908]] Bamako diventa capitale del [[Sudan francese]], e tra il [[1903]] ed il [[1907]] è costruito il palazzo di Koulouba, palazzo del governatore, in cui successivamente, a partire dall'Indipendenza nel [[1960]], si riunirà la presidenza della Repubblica.
 
Il 20 dicembre [[1918]], Bamako diviene un [[comune]] misto amministrato da un sindaco. Nel [[1927]] è costruita la [[cattedrale]], mentre la ''"Maisonmaison des artisans"'' viene ultimata nel [[1931]]. Nel [[1947]] viene eretto un primo ponte sul Niger, e la grande moschea di Bamako risale al [[1948]]. Il 18 novembre [[1955]] Bamako diventa un comune a pieno titolo, e il suo sindaco, [[Modibo Keïta]], viene eletto la prima volta un anno più tardi.
Nel [[1904]], fu inaugurata la linea ferroviaria [[Dakar]]-Niger. Nel [[1905]], iniziò la costruzione dell<nowiki>'</nowiki>''Hôpital du point G'', il vecchio ospedale. Nel [[1908]] Bamako diventa capitale del [[Sudan francese]], e tra il [[1903]] ed il [[1907]] è costruito il palazzo di Koulouba, palazzo del governatore; successivamente si riunirà la presidenza della Repubblica a partire dall'Indipendenza nel [[1960]].
 
La popolazione di Bamako, assai cresciuta, nel 1960 raggiunge circa i 160&nbsp;000 abitanti. Il 22 settembre [[1960]] è proclamata l'indipendenza del [[Mali]] e Bamako diventa capitale della nuova repubblica.
Il 20 dicembre [[1918]], Bamako diviene un [[comune]] misto amministrato da un sindaco. Nel [[1927]] è costruita la [[cattedrale]] mentre la ''"Maison des artisans"'' nel [[1931]]. Nel [[1947]] viene eretto un primo ponte sul Niger, e la grande moschea di Bamako risale al [[1948]].
 
Il 18 novembre [[1955]] Bamako diventa un comune a pieno titolo, il suo sindaco, [[Modibo Keïta]], è eletto la prima volta un anno più tardi.
 
La popolazione di Bamako, assai cresciuta, nel 1960 raggiunge circa i 160&nbsp;000 abitanti.
 
Il 22 settembre [[1960]] è proclamata l'indipendenza del [[Mali]] e Bamako diventa capitale della nuova repubblica.
 
attentato 20 novembre 2015
 
== Suddivisione amministrativa ==
107 046

contributi