Spartizione dell'Africa: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
 
== Il contesto europeo ==
L'Europa precedente la corsa alla spartizione dell'Africa è mossa dalla nascita dei [[Nazionalismo|nazionalismi]] e da una prima grande crisi economica del capitalismo (la [[Grande depressione (1873-1895)|grande depressione economica del [[1873-1895]]). In questo contesto alcuni storici hanno suggerito come la concentrazione sull'Africa abbia cause politiche (Fieldhous e Mommsen), legate alla [[guerra franco-prussiana]] ed al conseguente aumento del nazionalismo e [[1895revanscismo]]), che ebbe una valvola di sfogo proprio nel continente africano.
 
La tesi più consolidata tra gli storici è però quella che imputa le cause alla depressione economica, dovuta alla [[Sovrapproduzione|crisi di sovrapproduzione]] con conseguente impennata delle [[Protezionismo|politiche protezioniste]]. Una soluzione a questi problemi economici interni al capitalismo occidentale risultò nell'aumentare i mercati a disposizione lanciando campagne coloniali che hannoavrebbero richiesto forti investimenti infrastrutturali nei nuovi paesi occupati.
In questo contesto alcuni storici hanno suggerito come la concentrazione sull'Africa abbia cause politiche (Fieldhous e Mommsen), legate alla [[guerra franco-prussiana]] ed al conseguente aumento del nazionalismo e [[revanscismo]] che ebbe una valvola di sfogo proprio nel continente africano.
 
La tesi più consolidata tra gli storici è però quella che imputa le cause alla depressione economica, dovuta alla [[Sovrapproduzione|crisi di sovrapproduzione]] con conseguente impennata delle [[Protezionismo|politiche protezioniste]]. Una soluzione a questi problemi economici interni al capitalismo occidentale risultò nell'aumentare i mercati a disposizione lanciando campagne coloniali che hanno richiesto forti investimenti infrastrutturali nei nuovi paesi occupati.
 
== La richiesta di occupare l'Africa ==
175 495

contributi