Differenze tra le versioni di "Fryderyk Chopin"

nessun oggetto della modifica
(Ripristino alla versione 76769931 datata 2015-11-23 17:49:56 di Ruthven tramite popup)
Chopin nacque a [[Żelazowa Wola]] (una [[Frazioni della Polonia|frazione]] di [[Sochaczew (comune rurale)|Sochaczew]], comune rurale situato a pochi chilometri da [[Varsavia]]) il 1º marzo del [[1810]] in una famiglia dedita alla [[musica]] (il padre suonava il [[flauto]] e il [[violino]], la madre cantava accompagnandosi al [[pianoforte]] che anche le sorelle suonavano). Il padre, Mikołaj Chopin (nato Nicolas Chopin; [[1771]] – [[1844]]), era un [[musicista]] [[Francia|francese]] originario di [[Marainville-sur-Madon]], che una volta stabilitosi in [[Polonia]] fu dapprima governante presso una famiglia di Żelazowa Wola e, dopo essersi trasferito a Varsavia con moglie e figli, divenne prima insegnante di lingua e letteratura francese presso alcune scuole della capitale e infine amministratore di un istituto per i figli degli aristocratici polacchi più illustri. La madre, Tekla Justyna Krzyżanowska ([[1782]] – [[1861]]), era invece una pianista polacca. Fryderyk ebbe tre sorelle: Ludwika ([[1807]] – [[1855]]), Izabela ([[1811]] – [[1881]]) ed Emilia ([[1812]] – [[1827]], morta molto giovane). Iniziò a studiare il pianoforte da autodidatta. Il suo primo insegnante privato di [[musica]] fu un ceco, [[Wojciech Żywny]] ([[1756]] – [[1842]]). Fu lui a scoprire il grande talento musicale del suo allievo e gli insegnò tutto ciò che sapeva.
 
Intorno ai 9-10 anni, Fryderyk cominciò a soffrire di una tosse insistenteincessante(probabilmente provocata dalla tisi,all' epoca causa della morte precoce di molti) che lo accompagnò fino alla morte. L'interpretazione più accettata oggi, però, è che questa tosse fosse espressione di una [[tubercolosi]] polmonare. Fra i fautori di questa interpretazione ci fu [[Jean Cruveilhier]], patologo francese che assistette Chopin negli ultimi mesi di vita.<ref name=Valerio>Matteo Valerio: ''Malattie in musica: la storia clinica di Chopin'' in M.D, anno XVII n. 31-32, pag. 47 (10 novembre 2010)</ref>
 
=== I primi successi ===
Utente anonimo