Apri il menu principale

Modifiche

m
clean up, replaced: Architetture scomparse di Roma → Architetture di Roma scomparse using AWB
|Sito_web =
}}
La '''Meta Sudans''' era una [[fontana]] di [[Dinastia flavia|età flavia]], che si trovava vicino al [[Colosseo]].
 
==Storia==
[[File:1900 Rome Colosseo T H McAllister.jpg|left|thumb|upright=1.3|Anno 1900: fotografia di venditrice di arance, alle sue spalle e' ben visibile la Meta Sudans]]
 
È rappresentata in una moneta di Tito datata 80 d.C.: la sua costruzione iniziò quindi a partire da quell'anno. Veniva chiamata ''meta'' per via della sua forma che rappresentava la meta attorno alla quale, nei [[Circo (antica Roma)|circhi]], si doveva svoltare, e ''sudans'' perché sembrava sudasse; difatti la palla di bronzo era crivellata da fori da cui usciva l'acqua.
 
Alla Meta Sudans, secondo un'antica leggenda, andavano i gladiatori a lavarsi dopo il combattimento effettuato nel vicino anfiteatro.<ref>Tina Squadrilli,''Vicende e monumenti di Roma'', [[Staderini Editore]], 1961, Roma, pag. 164</ref>
 
I resti della fontana flavia sono stati demoliti definitivamente tra il [[1933]] e il [[1936]] insieme ai resti della base del [[Colosso di Nerone]] durante i lavori per la costruzione di Via dell'Impero, attuale [[Via dei Fori Imperiali]], voluta da [[Mussolini]].
 
[[Categoria:Fontane antiche di Roma]]
[[Categoria:Architetture scomparse di Roma scomparse]]
27 785

contributi