Letto di essiccamento: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
m (→‎Voci correlate: Bot, replaced: Categoria:Ingegneria per l'ambiente e il territorio → Categoria:Ingegneria ambientale)
Nessun oggetto della modifica
[[File:Lit de séchage des boues - sludge drying bed (Morrocco) (9717585791).jpg|thumb|250px|Letto di essiccamento]]
[[Immagine:Desiccation-cracks hg.jpg|thumb|upright=1.4|fango essiccato naturalmente]]
 
I '''letti di essiccamento''' rappresentano il metodo più comune (ma anche meno efficace) per la [[disidratazione dei fanghi]] e rappresentano il trattamento finale della linea fanghi di un [[impianto di depurazione]].
 
== Tecnica di essiccamento ==
[[Immagine:Desiccation-cracks hg.jpg|thumb|upright=1.4|fango essiccato naturalmente]]
Per essiccare i fanghi, questi vengono convogliati verso vasche di [[calcestruzzo armato]] di forma rettangolare con pareti molto basse, della larghezza massima di 4 –6 m e di lunghezza variabile (lunghezza tipica 16–20 m). L'area del letto si calcola con un metodo empirico: nei climi freddi e umidi occorre 1 m² ogni 5 abitanti serviti in quelli caldi e aridi 1 m² ogni 20 abitanti. Il fondo di ciascun elemento è sistemato con adatta pendenza e drenato.
 
 
==Voci correlate==
 
* [[Bulking]]
* [[Fitodepurazione]]
* [[Vasca Imhoff]]
* [[Disidratazione dei fanghi]]
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto|commons=Category:Sludge drying beds}}
 
{{Portale|ecologia e ambiente|ingegneria}}
101 200

contributi