Differenze tra le versioni di "Regina Bianchi"

nessun oggetto della modifica
m (Annullate le modifiche di 37.118.33.203 (discussione), riportata alla versione precedente di Lucarosty)
|Nazionalità = italiana
|PostNazionalità = di [[teatro]] e [[cinema]]
|Immagine = Giornicontati.jpg
[[File:Giornicontati.jpg|thumb|uprightDidascalia =1.3| [[Salvo Randone]] e Regina Bianchi ne ''[[I giorni contati]]]]''
}}
 
==Biografia==
[[File:FilomenaMarturano.jpg|thumb|upright=1.3|Regina Bianchi e [[Eduardo De Filippo]] in Filomena Marturano Rai tv [[1962]]]]
Figlia d'arte, nasce per caso a [[Lecce]] nei camerini di un teatro, i genitori entrambi attori napoletani (suo padre era di origine [[Francia|francese]]) erano in tournè con una compagnia di giro.
Cresce a [[Napoli]] e alla tenera età di 16 anni viene scritturata da [[Raffaele Viviani]] prima e da [[Eduardo De Filippo]] poi, diventando così una delle più apprezzate attrici del [[teatro napoletano]]. In realtà la sua prima "apparizione" in teatro risale quando la piccola Regina aveva solo 8 giorni.
 
[[File:FilomenaMarturano.jpg|thumb|upright=1.3|Regina Bianchi e [[Eduardo De Filippo]] in Filomena Marturano Rai tv [[1962]]]]
Recitò anche nella compagnia di [[Peppino De Filippo]], fondata dopo la clamorosa separazione dei fratelli, lasciò le scene per 15 anni per farvi ritorno soltanto sul finire degli anni cinquanta (in realtà fu il suo compagno [[Goffredo Alessandrini]], ex marito di Anna Magnani, che la costrinse ad abbandonare le scene per tutti questi anni affinché Regina badasse alle loro due figlie).
 
 
==Filmografia==
[[File:Giornicontati.jpg|thumb|upright=1.3|[[Salvo Randone]] e Regina Bianchi ne [[I giorni contati]]]]
* ''[[Il socio invisibile]]'', regia di [[Roberto Roberti]] (1939)
* ''[[Dopo divorzieremo]]'', regia di [[Nunzio Malasomma]] (1940)
== Bibliografia ==
* Barbara Bulzomì, ''Regina Bianchi. Regina del palcoscenico'', Roma, Edizioni Universitarie Romane, 2008 - ISBN 9788860220615
* ''Le attrici'', Gremese editore Roma 1999.
* Il Radiocorriere, annate varie.
* Maricla Boggio, “VITA''Vita DIdi REGINARegina. REGINARegina BIANCHIBianchi SIsi RACCONTA”racconta'', edizioni RAI-ERI, 2012.
 
==Collegamenti esterni==