Sistema di coordinate: differenze tra le versioni

(→‎Il sistema polare: "sen" -> "sin")
È possibile individuare un punto sulla retta in base ad un [[numero reale]], che individua la distanza dall'origine nell'unità di misura scelta, positiva se concorde con il verso di percorrenza scelto e negativa altrimenti, del punto. Tale numero è detto coordinata, e per indicare genericamente tale coordinata si usa la lettera <math>x</math>. La retta su cui si è fissato origine, verso di percorrenza e unità di misura è detta ascissa.
[[File:AscissaCurv.png|right|Sistema di riferimento monodimensionale curvilineo]]
* Quando un punto, anziché su una retta, è vincolato a muoversi su una curva è possibile scegliere anche su quest'ultima un'origine, un verso di percorrenza ed un'unità di misura, ma in tal caso si parlerà di [[ascissa curvilinea]]. La distanza con segno del punto dall'origine è la coordinata curvilinea del punto.
 
Quando un punto, anziché su una retta, è vincolato a muoversi su una curva è possibile scegliere anche su quest'ultima un'origine, un verso di percorrenza ed un'unità di misura, ma in tal caso si parlerà di [[ascissa curvilinea]]. La distanza con segno del punto dall'origine è la coordinata curvilinea del punto.
 
== Sistemi di riferimento bidimensionali ==
=== Il sistema cartesiano ===
{{Vedi anche|Sistema di riferimento cartesiano}}
* [[File:NonOrto.png|Sistema di riferimento bidimensionale generico]]
 
Uno dei sistemi di riferimento bidimensionale è costituito da una coppia di rette incidenti. Tali rette sono indicate, in genere, con <math>X</math> e <math>Y</math>, ed il loro punto di intersezione è l'origine per entrambe le rette. Su ciascuna retta si fissa un verso di percorrenza ed un'unità di misura che in genere è uguale per entrambe le rette, ma per esigenze particolari può benissimo essere diversa per ciascuna retta. La posizione di un punto vincolato a muoversi su un piano può essere individuata da una coppia di valori reali, genericamente indicati con le lettere <math>x</math> e <math>y</math>. Si indica con <math>x</math> il numero reale che individua la distanza dall'asse <math>Y</math> del punto, misurata parallelamente all'asse <math>X</math> nell'unità di misura scelta per quest'ultimo; con <math>y</math> il numero reale che individua la distanza dall'asse <math>X</math> del punto, misurata parallelamente all'asse <math>Y</math> nell'unità di misura scelta per quest'ultimo. La coppia di coordinate che individua il punto si indica scrivendo <math>(x,y)</math> oppure <math>\langle x,y \rangle</math>.
Utente anonimo