Forza-lavoro: differenze tra le versioni

m
Bot: errori di battitura
(ho aggiunto una frase)
m (Bot: errori di battitura)
{{F|lavoro|luglio 2010}}
{{S|comunismo|lavoro}}
Con la teoria della '''forza lavoro''' di [[Marx]] si intende un plusvalore del prodotto, dato dalla lavorazione manuale dell'operaio a cui esso è sottoposto, e dal quale l'industria ne trae profitto ingiustamente. Questo nome deriva dal fatto che i lavoratori erano sottoposti a dei lavori pesanti e pericolosi, e l' industria ne approfittava.
 
Questa teoria fu criticata dallo scrittore tedesco [[Eduard Bernstein]], che già agli inizi del '900 affermava come il plusvalore di un prodotto non fosse dato né da un valore intrinseco del prodotto stesso né dalla lavorazione a cui esso era sottoposto ma da un criterio soggettivo basato sulla richiesta che il mercato ne faceva in un preciso momento.
3 416 929

contributi