Differenze tra le versioni di "Mina navale"

m
Bot: simboli errati unità di misura e modifiche minori
m (Bot: simboli errati unità di misura e modifiche minori)
[[File:NMMP dolphin with locator.jpeg|thumb|Delfino addestrato allo sminamento della marina USA]]
 
La '''mina navale''' è un ordigno [[esplosivo]] di peso compreso fra i 150 e i 1000Kg1000kg, contenuto in un involucro a tenuta stagna generalmente metallico, usato per creare sbarramenti alle [[Nave|navi]] nemiche, lungo le rotte commerciali, gli ingressi dei [[Porto|porti]] o in particolari zone di mare d'importanza strategica.
 
La mina navale, al pari della sua omologa [[Mina terrestre|terrestre]], è un'arma che, se opportunamente impiegata, ha un rapporto costo/efficacia senza uguali nel campo degli armamenti. Infatti, essa può mantenere la sua capacità distruttiva per anni o decenni, senza manutenzione, ed esplode quando una nave ne sollecita i sensori di [[detonazione]].
Di norma, le mine non vengono mai impiegate singolarmente, bensì in gruppi numerosi atti a costituire dei [[campo minato|campi minati]] in zone critiche per la navigazione.
 
== Concetti operativi ==
Il campo minato è una delle espressioni più temute delle potenze marittime (''Sea Power''): impedire all'avversario l'utilizzo ''sicuro'' di determinate rotte, siano esse mercantili o militari, oppure dei [[porto|porti]], [[istmo|istmi]], insenature, ecc.
 
2 961 157

contributi