Feocromocitoma: differenze tra le versioni

m (Bot: rimuovo template {{categorie qualità}} obsoleto (v. discussione))
Sintomi quali [[ipertensione]], [[cardiopalmo]], [[diaforesi]] (sudorazione eccessiva), [[ictus]], [[angina]]<ref>[http://www.aimac.it/page.php?idtree=mKiZ Il feocromocitoma<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref> sono abbastanza comuni, ma i tumori che rilasciano ininterrottamente grandi quantità di catecolamine possono portare a ipertensioni resistenti alle terapie con picchi e crisi ipertensive anche fatali. I tumori meno attivi invece possono rilasciare ciclicamente gli ormoni e dare luogo a ipertensione moderata o severa e portare comunque al danneggiamento degli organi-bersaglio ([[cuore]] e [[rene]]).
 
Nell'[[epidemiologia]] del feocromocitoma, in passato veniva considerata valida la cosiddetta "regola dei 10" per la quale il feocromocitoma poteva essere: nel 10% dei casi extra surrenalico; 10% bilaterale, 10% maligno, 10% extrasurrenale,10% familiare,10% pediatrico.
 
Le moderne conoscenze di genetica attestano, invece, l'incidenza delle forme familiari, attorno al 25% dei casi. Tra le possibili forme geneticamente determinate può far parte della [[Neoplasie multiendocrine|MEN 2]] o della [[Sindrome di Von Hippel-Lindau]], che si verificano in seguito a mutazioni rispettivamente del [[proto-oncogene RET]], gene [[VHL]] (un gene onco-soppressore) a cui si sono relativamente aggiunti [[SDHD]], [[SDHB]] e [[SDHC]].
Utente anonimo