Differenze tra le versioni di "Battaglie dei Sette Giorni"

Check Wikipedia #105: Titolo di sezione che non inizia con "="
m (Bot: Aggiungo template {{interprogetto}})
(Check Wikipedia #105: Titolo di sezione che non inizia con "=")
McClellan ordinò al IV Corpo di Keyes di muovere e ovest di Glendale e di proteggere la ritirata, e a Porter di muovere verso l'altura di Malvern Hill per organizzare posizioni difensive. Ai carri dei rifornimenti fu ordinato di spostarsi a sud verso il fiume. McClellan stesso partì per Harrison's Landing senza specificare alcuna precisa via di ritirata e senza designare un suo secondo al comando. Per il resto dei Sette Giorni non avrebbe impartito comandi diretti della battaglia.
 
=== [[Battaglia della Garnett's & Golding's Farm]] ( 27–28 giugno [[1862]]) ===
: Essa fu più che altro una dimostrazione minore di forza dei confederati che attaccarono a sud del fiume, come continuazione dell'azione di Gaines' Mill. Come conseguenza delle dimostrazioni attuate da Magruder, le brigate del colonnello [[George T. Anderson]] e del brigadier generale [[Robert Toombs]] impegnarono pesanti combattimenti contro la Brigata del brigadier generale [[Winfield S. Hancock]]. Gli attacchi furono facilmente respinti ma servirono a innervosire ancor più McClellan. Toombs riprese l'attacco la mattinata successiva e, malgrado avesse conseguito maggior successo rispetto al 27 giugno, i suoi uomini si ritirarono sotto un pesante fuoco d'artiglieria proveniente dalla fattoria dei Garnett.
 
 
== Conseguenze ==
Le battaglie dei sette giorni misero fine alla [[Campagna Peninsulare]]. L'Armata del Potomac s'accampò intorno a Berkeley Plantation, luogo di nascita di [[William Henry Harrison]], restando in tale posizione di relativa sicurezza sul fiume James, protetta dal fuoco delle cannoniere dell'Unione, soffrendo però per il caldo, l'umidità e le malattie. In agosto essa si ritirò su ordine del Presidente [[Abraham Lincoln]] per rinforzare l'Armata della Virginia nella [[Campagna delle Virginia Settentrionale]], partecipando alla [[Seconda battaglia di Bull Run (seconda)|seconda Bull Run]] (seconda Manassas).
 
Le perdite su entrambi i fronti furono spaventose. L'[[Armata della Virginia Settentrionale]] di Lee patì circa 20.000 perdite (3.478 uccisi, 16.621 feriti, 875 catturati o dispersi) su un totale di più di 90.000 soldati impegnati nei Sette Giorni. McClellan riportò perdite di circa 16.000 uomini (1.734 uccisi, 8.062 feriti e 6.053 catturati o dispersi) su un totale di 105.445 soldati. Malgrado la loro vittoria, numerosi Confederati furono colpiti dalle perdite subite.
<references/>
 
2== Bibliografia ==
* Ronald H. Bailey e gli Editori di Time-Life Books, ''Forward to Richmond: McClellan's Peninsular Campaign'', Time-Life Books, 1983, ISBN 0-8094-4720-7.
* David J. Eicher, ''The Longest Night: A Military History of the Civil War'', Simon & Schuster, 2001, ISBN 0-684-84944-5.
Utente anonimo