Dinastia: differenze tra le versioni

37 byte aggiunti ,  6 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (Annullate le modifiche di 79.25.92.62 (discussione), riportata alla versione precedente di MapiVanPelt)
Nessun oggetto della modifica
{{nota disambigua|la strada di Siena|Casato (Siena)|Casato}}
{{F|storia di famiglia|giugno 2013}}
Una '''dinastia''', o '''casata''', è una successione di [[Sovrano|sovrani]]<ref>[http://www.treccani.it/vocabolario/{{Treccani|dinastia/ |Dinastia|v=sì|accesso=3 vocabolariogennaio Treccani]2016}}</ref> appartenenti alla stessa [[famiglia]] per diverse generazioni. Una dinastia è anche chiamata '''casa''', come nella dicitura "[[Casa d'Austria]]".
 
Il termine ''dinastia'' è usato in senso lato per [[Titolo (onomastica)|famiglie nobili]] o comunque influenti dal punto di vista politico<ref>[{{Cita web |url = http://www.mesemediceo.org/dinastia_de%27_medici.htm |titolo = Dinastia De' Medici] |accesso = 3 gennaio 2016}}</ref>, economico o artistico (ad es. la dinastia [[Bach (famiglia)|Bach]]).
 
Il termine viene inoltre usato per descrivere un'[[Era (tempo)|era]] in cui una famiglia ha regnato influenzando fortemente eventi, tendenze o manufatti (a titolo d'esempio, riconoscendo un vaso cinese del [[XV secolo]], lo si definisce "vaso [[Ming]]"). Molto spesso la dinastia è estinta, ma aggettiviamo il nome per descrivere un periodo in cui una famiglia ha svolto un ruolo fondamentale su qualcosa in particolare (si usa ad esempio parlare di “[[stile Tudor]]”, di “[[espansione ottomana]]”, ecc.).
Utente anonimo