Bobina aperta: differenze tra le versioni

m
Bot: fix citazione web (v. discussione)
m (migrazione automatica di 1 collegamenti interwiki a Wikidata, d:q544858)
m (Bot: fix citazione web (v. discussione))
 
==Storia==
Il formato a bobina aperta fu usato nei primi registratori a nastro, come il '''Magnetophon K1''' tedesco degli [[Anni 1930|anni trenta]], prodotto dalla [[AEG (azienda)|AEG]] in collaborazione con la [[Telefunken]]. Il termine ''bobina aperta'' non era usato nei primi tempi, ma fu coniato nei primi [[Anni 1960|anni sessanta]] quando entrarono in commercio le cartucce [[stereo 8]] e le [[musicassetta|musicassette]].
 
Nastri a bobina aperta furono usati anche come [[memoria di massa]] per [[computer]], [[videoregistratore|videoregistratori]] e in registratori audio di alta qualità, con formati sia analogici che digitali, prima dell'avvento della registrazione su [[hard disk]]. Tra le ultime macchine a bobine prodotte, i registratori [[Digital Audio Stationary Head]] alla fine degli [[Anni 1990|anni novanta]].
 
==Collegamenti esterni==
* {{de}}cita [web|http://www.magnetbandmuseum.info/magnetbandtechnik-Startseite.html |Storia della registrazione magnetica]|lingua=de}}
* {{en}}cita [web|http://www.bbc.co.uk/dna/h2g2/A3224936 |Storia della registrazione magnetica, BBC/H2G2]|lingua=en}}
 
[[Categoria:Supporti audiovideo]]
3 186 035

contributi