Differenze tra le versioni di "Museo delle cere (Caserta)"

m
Bot: fix citazione web (v. discussione)
m (Bot: fix citazione web (v. discussione))
Il '''Museo delle Cere "Le Muse"''', di [[Caserta]], non è più ospitato all'interno del [[Chiostro di Sant'Agostino]] nel pieno centro storico della città.
Le sezioni sono rappresentate da quadri nei quali sono collocati i personaggi storici, ad oggi 27, con abiti appositamente realizzati: punto di partenza è la ricostruzione storica del periodo [[Regno delle Due Sicilie|Borbonico]] fino alla [[Commemorazione (ricordo)|commemorazione]] di grandi artisti campani.
 
Contiene riproduzioni realistiche di poeti e autori teatrali come [[Salvatore Di Giacomo]] e [[Raffaele Viviani]], o di artisti come [[Totò]], [[Vittorio De Sica]], [[Massimo Troisi]], [[Enrico Caruso]], [[Eduardo De Filippo|Eduardo]] e [[Peppino De Filippo]].
 
{{cn|Il Museo, terzo in Italia dopo quelli di Roma e Milano, è unico nel suo genere in tutto il Sud Italia ed è un implicito invito a studiare meglio la storia del Mezzogiorno stesso e del Regno di Napoli. È in itinere il progetto di ampliamento del Museo che sta riscuotendo un grande successo con numerose vistite di scolaresche.}}
 
 
== Note ==
== Collegamenti esterni ==
 
* [{{cita web|http://www.museodellecerecaserta.it |Link al sito ufficiale http://www.museodellecerecaserta.it]}}
 
[[Categoria:Musei delle cere]]
2 874 783

contributi