Differenze tra le versioni di "Mercato finanziario"

m
Bot: fix citazione web (v. discussione)
(tmp a sproposito)
m (Bot: fix citazione web (v. discussione))
 
Lo scambio tra strumenti finanziari e moneta consente la redistribuzione dei [[Rischio#Rischio in ambito economico-finanziario|rischi economici]], perché vengono assunti in parte dagli acquirenti degli strumenti finanziari. È possibile per questi ultimi cedere tali strumenti ad altri soggetti economici, scambiandoli nei mercati appositi. Esistono quindi mercati azionari, [[Obbligazione (finanza)|obbligazionari]], dei [[Strumento derivato|derivati]], delle [[Opzione (finanza)|opzioni]], dei [[warrant (finanza)|warrant]], ecc., ognuno con proprie regole e proprie caratteristiche.
Un mercato efficiente deve quindi assicurare che nessuno abbia informazioni privilegiate, per questo esistono norme che colpiscono gli [[insider trading]] e i [[market abuse]].
 
== Classificazione ==
 
Con riferimento alla durata degli stessi si distingue tra [[mercato monetario]] e [[mercato dei capitali]].
Infine, con riferimento al momento di emissione degli strumenti finanziari, si distingue tra [[mercato primario]] e [[mercato secondario]].
 
Altre distinzioni possono essere fatte fra [[mercati cash]] e [[mercati derivati]], fra [[mercato ad asta]] e [[market maker]], fra [[mercato fisico]] e [[mercato telematico]], fra [[mercato pubblico]] e [[mercato privato]], fra [[mercato regolamentato]] e [[mercato over the counter]]. Si distinguono tre forme di efficienza:
* '''tecnica''': capacità di avere bassi costi di transazione
* '''funzionale''': capacità di far incontrare domanda e offerta.
* '''informativa''': capacità di riflettere sui prezzi tutte le informazioni disponibili.
 
In base all'efficienza informativa, è poi possibile distinguere fra mercati:
 
== Collegamenti esterni ==
* [{{cita web|http://www.europeinvestcontrol.eu |EuropeInvestControl]}}
* [{{cita web|http://www.finanza-aperta.it |finanza-aperta.it]}}
* {{Thesaurus BNCF}}
 
2 883 732

contributi