Differenze tra le versioni di "Museo delle cere"

m
Bot: fix citazione web (v. discussione)
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
m (Bot: fix citazione web (v. discussione))
Musei di cere nascono nel XVIII secolo, ma si tratta di cere anatomiche, riproducenti cadaveri dissezionati, e utilizzate essenzialmente per lo studio della medicina e la pratica artistica. Il più antico del genere è il [[Museo della Specola]] di Firenze, seguito da quelli di [[Vienna]] e di [[Cagliari]].
 
Più tardi, nel XIX secolo, si diffusero musei di cere che riproducevano personaggi celebri, del presente o del passato. Questa è sicuramente l'accezione più nota oggi. Il più celebre museo delle cere di questa tipologia, nonché uno dei più antichi, è probabilmente [[Madame Tussaud's]] a [[Londra]], che oggi vanta più sedi sparse nel mondo.
 
== Musei nel mondo ==
 
== Musei delle cere in letteratura ==
* Ne [[La bottega dell'antiquario]] di [[Charles Dickens]] la piccola protagonista Nell, in fuga da Londra con il nonno, a [[Warwick]] è ospite e lavora nel museo delle cere itinerante di Mrs. Jarley.
 
== Altri progetti ==
 
== Collegamenti esterni ==
* [{{cita web|http://pacs.unica.it/cere/ |Le cere anatomiche di Clemente Susini dell'Università di Cagliari]}}
* {{en}}cita [web|http://www.waxmuseum.bc.ca/waxhistorymaking.asp |Come creare una statua di cera]|lingua=en}}
 
{{Portale|musei}}
2 823 852

contributi