Turismo in Sardegna: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
(→‎Bibliografia: + tre titoli)
mNessun oggetto della modifica
=== [[Sinis]], [[Marghine]], [[Montiferru]], [[Planargia]] ===
[[File:Colonnes corinthiennes de Tharros.JPG|thumb|upright=0.5|Colonne corinzie a Tharros]]
[[Tharros]] fu fondata dai [[Fenici]], ma su precedenti villaggi nuragici; fu abitata per 1900 anni prima di essere abbandonata. Le rovine del porto sono imponenti, ma solo una piccola parte della sua reale estensione è stata scavata. Nella [[penisola del Sinis]] si trovano spiagge sabbiose come quelle di Is Arutas e Mari Ermi. [[Oristano]] ebbe il periodo di maggior splendore tra l'anno [[1100]] e [[1400]], durante il periodo del [[Giudicatogiudicato di Arborea]]. Dell'antica cinta muraria rimangono la torre di San Cristoforo e l'opposta Portixedda. Nel centro storico, con al centro la piazza [[Eleonora d'Arborea]], si può visitare la cattedrale e le chiese di San Francesco e di Santa Chiara. Appena fuori Oristano si trova lo [[stagno di Cabras]] e la [[laguna di Mistras]] dove sostano a migliaia i [[Cormorano|cormorani]] e i fenicotteri, ma anche [[Anatra|anatre]], [[Folaga|folaghe]], [[Airone|aironi bianchi]], [[Pollo sultano|polli sultani]], [[cavaliere d'Italia|cavalieri d'Italia]].
 
== Note ==