Differenze tra le versioni di "Faustino e Giovita"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 anni fa
Furono tenuti prigionieri nelle carceri di [[Milano]] dove subirono molte torture, quindi furono trasferiti a [[Roma]] dove furono di nuovo dati in pasto alle fiere nel [[Colosseo]], ma anche stavolta ne uscirono indenni. Furono imbarcati e mandati a [[Napoli]], e pare che grazie ad una loro intercessione una tempesta durante il viaggio si placò. Le torture continuarono, infine si decise di spingerli nel mare su una barchetta che però tornò a riva (secondo la leggenda fu riportata in salvo dagli angeli).
Furono quindi condannati a morte, riportati a [[Brescia]] e il [[15 febbraio]] furono decapitati, poco fuori [[porta Matolfa]].
I corpi furono sepolti nel [[cimitero di san Latino]] e nello stesso luogo il vescovo Faustino successivamente fece edificare la [[chiesa di sanSan Faustino ad sanguinemSanguinem]].
La storia della loro vita e la testimonianza del loro martirio è narrata nella ''[[Legenda Maior]]''.
25 587

contributi