Differenze tra le versioni di "Organismo pluricellulare"

m
Annullate le modifiche di 93.34.22.145 (discussione), riportata alla versione precedente di Lucarosty
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Annullate le modifiche di 93.34.22.145 (discussione), riportata alla versione precedente di Lucarosty)
Organismi più complessi come [[scifozoi|meduse]], [[corallo|coralli]] e [[attinia|anemoni di mare]] possiedono un livello di organizzazione dei tessuti, in cui cellule differenziate e interconnesse svolgono funzioni specializzate come gruppo. Ad esempio, i tessuti delle meduse comprendono un'[[epidermide]] e una [[rete neurale]] che svolge funzioni protettive e sensoriali, insieme ad una [[gastrodermide]] interna che svolge funzioni digerenti. L'organizzazione spaziale complessiva delle cellule differenziate è un argomento di studio dell'[[anatomia]].
 
=== Organi e sistemi di organi ===
=
 
Organismi ancora più complessi, mentre sono dotati anche di cellule e tessuti differenziati, possiedono un ulteriore livello di sviluppo, quello degli [[organo (anatomia)|organi]], in cui tessuti multipli si raggruppano per formare appunto organi con una specifica funzione o funzioni. Gli organi possono essere primitivi come il cervello di un [[vermi piatti|verme piatto]] (essenzialmente un raggruppamento di gangli cellulari), grandi come il fusto di una [[sequoia]] (fino a 90 metri di altezza), o complessi e multifunzionali come il [[fegato]] di un [[vertebrato]].
 
Gli organismi più complessi (come i mammiferi, gli alberi e i fiori) hanno [[organo (anatomia)|sistemi di organi]] in cui gruppi di organi agiscono insieme per svolgere funzioni complesse collegate tra loro, con ciascun organo che si focalizza su una parte specifica del compito. Un esempio sarebbe l'[[apparato digerente]], nel quale la [[bocca]] e l'[[esofago]] ingeriscono il cibo, lo [[stomaco]] lo frantuma e lo liquefà, il [[pancreas]] e la [[cistifellea]] lo sintetizzano e rilasciano [[enzimi]] digerenti, e gli [[intestino|intestini]] assorbono i nutrienti nel [[sangue]].
 
== Storia evolutiva ==
97 667

contributi