Esdra: differenze tra le versioni

2 byte rimossi ,  6 anni fa
m
apostrofo tipografico
Nessun oggetto della modifica
m (apostrofo tipografico)
Figlio o nipote di Seraiah, era discendente diretto di [[Fineas|Pincas]], figlio di [[Aronne]]. Ciò che si conosce della sua storia è contenuto negli ultimi quattro capitoli del Libro a lui attribuito, e in [[Libro di Neemia|Neemia]] {{passo biblico|Neemia|8}} e {{passo biblico|Neemia|12,26}}.
 
Fu considerato come un secondo [[Mosè]], e degno anch’eglianch'egli di ricevere la [[Torah]]. Egli introdusse la [[scrittura quadrata ebraica]] per usarla nella redazione della Torah. Fra le pratiche che egli introdusse insieme all'[[Assemblea dei Sapienti]] che dirigeva, vi fu la lettura trisettimanale della Torah: il [[lunedì]], il [[giovedì]], e il [[sabato]] pomeriggio.
 
Nella religione [[cattolicesimo|cattolica]] il 13 luglio è dedicato a sant'Esdra.
1 179 265

contributi