Apri il menu principale

Modifiche

m
Normalizzo genere, replaced: |genere= → |genere =, |genere2= → |genere2 =, = drammatico → = Drammatico, = sentimentale → = Sentimentale
|tipocolore = colore
|tipoaudio = sonoro
|genere = drammaticoDrammatico
|genere2 = sentimentaleSentimentale
|regista = [[Douglas Sirk]]
|soggetto = [[Fannie Hurst]], dall'omonimo romanzo
Dopo molti anni, Lora riceve inaspettatamente una visita in camerino: è di nuovo Steve che le confessa di non averla mai dimenticata, e resta sorpreso di trovare cresciute le due ragazze. Anche questa volta Lora non è sicura dei suoi sentimenti, e di lì a poco deve partire per girare un film in Italia. Sarah Jane, nel frattempo, frequenta la scuola pubblica e fa di tutto per nascondere le proprie origini. Una sera chiede al suo ragazzo di scappare con lei, ma questi, venuto a sapere che ha una madre di colore, la picchia e l'abbandona. Susie, ormai sedicenne, durante l'assenza della madre frequenta Steve e s'innamora di lui.
[[File:Imitation of Life-Susan Kohner2.JPG|thumb|left|[[Susan Kohner]] in una scena del film]]
Sarah Jane, sentendosi derisa ed evitata da tutti a causa del [[razzismo]] strisciante, decide di scappare di casa perché è l'unico modo di riscattarsi cancellando le sue origini. Questo causa un enorme dolore alla madre, che pur ammalata continuerà a cercarla finché non la trova a lavorare in un night come spogliarellista. Annie desidera stringere sua figlia un'ultima volta fra le braccia, ma si scontra ancora una volta con la sua rabbia, e per non rovinarla va via dicendo agli altri di essere la governante.
 
Finalmente Lora decide di accettare la corte di Steve, che nel frattempo ha avuto successo come fotografo, ma accorgendosi che anche Susie è infatuata di lui, decide di tirarsi indietro a favore della figlia, come per risarcirla di tutti gli anni in cui le è stata lontana e l'ha trascurata. In questo caso è la figlia che rinfaccia alla madre tutte le manchevolezze, e il fatto di sacrificarsi "facendo l'attrice" acuisce il risentimento.
 
Tutte queste tensioni vengono spazzate dalla morte di Annie: improvvisamente ci si accorge di quanto era indispensabile la sua discreta presenza. Il film termina con un grandioso funerale con coro [[gospel]] e [[Mahalia Jackson]] che impersona se stessa cantando "''Troubles of the World''", e con il pentimento finale di Sarah Jane.
{{Portale|cinema}}
 
[[categoriaCategoria:filmFilm drammatici|Specchio Della Vita, Lo]]
[[Categoria:Film sentimentali|Specchio Della Vita, Lo]]
[[Categoria:Film a tematica razziale|Specchio della vita, Lo]]
150 690

contributi