Apri il menu principale

Modifiche

Il 29 settembre [[2006]] [[papa Benedetto XVI]] lo nomina [[vescovo]] di [[Diocesi di Alghero-Bosa|Alghero-Bosa]]<ref>[http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2006/09/29/0478/01341.html#RINUNCIA%20DEL%20VESCOVO%20DI%20ALGHERO-BOSA%20(ITALIA)%20E%20NOMINA%20DEL%20SUCCESSORE Rinuncia del vescovo di Alghero-Bosa (Italia) e nomina del successore]</ref> dove succede ad [[Antonio Vacca]], dimessosi per motivi di salute. Il 25 novembre successivo prende possesso della diocesi.
 
Il 28 giugno [[2010]] è nominato dallo stesso papa vescovo di [[Diocesi di Alba|Alba]]<ref>[http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2010/06/28/0425/00961.html#RINUNCIA%20DEL%20VESCOVO%20DI%20ALBA%20(ITALIA)%20E%20NOMINA%20DEL%20SUCCESSORE Rinuncia del vescovo di Alba (Italia) e nomina del successore]</ref> succedendo a [[Sebastiano Dho]], dimessosi per raggiunti limiti di età. Il 6 ottobre seguente prende possesso della diocesi.20NO
 
Il 16 luglio [[2015]] annuncia di aver presentato le dimissioni dall'incarico di vescovo di Alba per motivi di salute<ref>[http://www.lastampa.it/2015/07/16/edizioni/cuneo/monsignor-lanzetti-si-dimette-da-vescovo-di-alba-9RDsfzZuZJ9onh7KvYhaPK/pagina.html Mons. Lanzetti ha presentato le dimissioni da vescovo di Alba]</ref>. Il 24 settembre dello stesso anno [[papa Francesco]] accoglie le sue dimissioni.
MINA%20DEL%20SUCCESSORE Rinuncia del vescovo di Alba (Italia) e nomina del successore]</ref> succedendo a [[Sebastiano Dho]], dimessosi per raggiunti limiti di età. Il 6 ottobre seguente prende possesso della diocesi.
Il 16 luglio [[2015]] annuncia di aver presentato le dimissioni dall'incarico di vescovo di Alba per motivi di salute<ref>[http://www.lastampa.it/2015/07/16/edizioni/cuneo/monsignor-lanzetti-si-dimette-da-vescovo-di-alba-9RDsfzZuZJ9onh7KvYhaPK/pagina.html Mons. Lanzetti ha presentato le dimissioni da vescovo di Alba]</ref>. Il 24 settembre dello stesso anno [[papa Francesco]] accoglie le sue dimissioni<ref>[https://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2015/09/24/0712/01554.html Rinuncia del Vescovo di Alba (Italia)]</ref>, nominando [[amministratore apostolico]] della [[Diocesi di Alba|diocesi]] il [[vescovo]] di [[Diocesi di Asti|Asti]], [[Francesco Guido Ravinale]]<ref>[http://atnews.it/attualita/4122-il-vescovo-ravinale-nominato-amministratore-apostolico-della-diocesi-di-alba.html Il vescovo Ravinale nominato amministratore apostolico di Alba]</ref>.
 
Il 21 gennaio [[2016]] lo stesso pontefice nomina suo successore all'incarico di [[vescovo]] di [[Diocesi di Alba|Alba]], il [[presbitero]] [[Marco Brunetti]]<ref>[https://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2016/01/21/0040/00082.html Nomina del Vescovo di Alba (Italia)]</ref>, del [[clero]] dell'[[arcidiocesi di Torino]].
 
== [[Genealogia episcopale]] ==
3 690

contributi