Differenze tra le versioni di "Jennifer Melfi"

m
apostrofo tipografico
m (→‎Collegamenti esterni: Bot: fix citazione web (v. discussione))
m (apostrofo tipografico)
 
== Caratteristiche narrative del personaggio ==
Le vicende della dott.ssa Melfi sono sempre state mostrate in rapporto all’influenzaall'influenza che queste hanno avuto su Tony, o viceversa. Il suo studio è stato generalmente il luogo di incontro e di scontro fra i due, in un’evidenteun'evidente metafora fra due visioni ed interpretazioni della realtà e della società americana: da una parte la legalità, l’intransigenzal'intransigenza e la perseveranza, la fede nella scienza; dall’altradall'altra l’irresponsabilitàl'irresponsabilità, l’irrequietezzal'irrequietezza, i dubbi e la facile strada verso il successo, compiuta attraverso il crimine.
 
L’episodioL'episodio che più degli altri evidenzia questa differenza di vedute è l’l' ep. [[Episodi de I Soprano (terza stagione)#Stupro|30]], in cui la Melfi viene violentata all’uscitaall'uscita dal suo studio.
Toccando sulla propria pelle il dolore e la violenza, la dott.ssa si rivolge alla [[polizia]], come la sua indole e i suoi valori la portano a fare: ma quando la polizia si dimostra incapace di trattenere il giovane sospettato, che addirittura continua a lavorare nel suo [[fast food]] e diviene perfino ''Commesso del mese'', in lei esplode un desiderio di vendetta che fatica a trattenere. Sapendo di poter contare su Tony, ma anche consapevole delle conseguenze che la sua richiesta di aiuto avrebbe avuto nella sua vita, la Melfi si trattiene fino all’ultimoall'ultimo, dimostrando un’integritàun'integrità assoluta di valori.
 
Questa stessa integrità è alla base della sua decisione di sospendere i trattamenti con Tony (ep. [[Episodi de I Soprano (sesta stagione)#Grido di guerra|85]]). Pur andando contro il suo [[codice deontologico]], la Melfi ritiene che alimentare la personalità ambigua e criminale di Tony sia un male verso la società in cui vive e vada contro alle sue convinzioni, sebbene il rapporto instaurato durante gli anni con Tony renda difficile la scelta.
 
== Sogni di Jennifer ==
Anche l’inconsciol'inconscio della Melfi viene mostrato, in un paio di occasioni, attraverso i sogni:
*[[Episodi de I Soprano (terza stagione)#Stupro|ep. 30: ''Stupro'']]: dopo il drammatico stupro, la dott.ssa rivive l'esperienza in sogno. Nel suo studio, si avvia verso un enorme distributore automatico, inserendo della [[pasta]] al posto delle monete: rimane incastrata col braccio al suo interno, mentre un [[rottweiler]] incatenato e furioso, se ne sta dietro di lei ringhiando. Quando si riavvicina lo stupratore, lei è ancora incastrata e non riesce ad opporre resistenza: ma il cane si getta sul ragazzo azzannandolo.
 
1 179 265

contributi