Differenze tra le versioni di "Pino Zac"

m
apostrofo tipografico
m (Bot: fix citazione web (v. discussione))
m (apostrofo tipografico)
Nel [[1977]] con [[Vauro]] fonda il settimanale di satira politica ''[[Il Male]]'', realizzando tra l'altro le prime copertine.
 
Nei primi anni ottanta, partecipa come ospite a varie trasmissioni dell'emittente romana [[Tele Roma 56]], la televisione del Prof. Arch. [[Bruno Zevi]]. Tele Roma 56 fu decisiva per le varie campagne referendarie radicali degli anni ’80'80 nel corso delle quali [[Marco Pannella]] fece i proverbiali scioperi della fame e della sete. Le scenografie di tutte le trasmissioni politiche dell'epoca erano proprio di Pino Zac. Alcuni disegni su carta, donati da Pino Zac a [[Luigi Del Mastro]], regista di molti di quei momenti politici, sono visibili nella sezione "Collegamenti esterni".
 
Nel [[1981]] illustra, in Francia, una rara edizione di [[Tarocchi]], i ''"Tarot de l'an 2000"''. Nel [[1983]] fonda ''[[L'Anamorfico]]'', una rivista anch'essa di satira politica che ebbe vita breve. Negli ultimi anni si trasferisce a [[Fontecchio]] ([[L'Aquila]]), dove un infarto<ref>[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1985/08/27/un-infarto-ha-stroncato-pino-zac.html ''Un infarto ha stroncato Pino Zac'', La Repubblica, 27 agosto 1985]</ref> lo stronca a soli 55 anni.
1 136 674

contributi