Differenze tra le versioni di "Suicidio assistito"

nessun oggetto della modifica
m
Con '''suicidio assistito''' si intende l'aiuto [[medicina|medico]] e amministrativo portato a un soggetto che ha deciso di [[morte|morire]] tramite [[suicidio]].<ref name=corr>Franca Porciani, [http://archiviostorico.corriere.it/2002/aprile/25/Puo_essere_attiva_passiva_anche_co_0_020425239.shtml Può essere attiva, passiva e anche «suicidio assistito»], Corriere della Sera, 25 aprile 2002</ref><ref name=stampa>[http://www.lastampa.it/2011/06/30/societa/assistenza-al-suicidioa-pochi-metri-dall-italia-znNVv9WNi64wZZKzMvQLBM/pagina.html Assistenza al suicidio a pochi metri dall'Italia]</ref>
 
Differisce dall'[[eutanasia]] per il fatto che l'atto finale di togliersi la vita -, somministrandosi le sostanze necessarie in modo autonomo e volontario -, è compiuto interamente dal soggetto stesso e non da soggetti terzi, che si occupano di assistere la persona per gli altri aspetti: ricovero, preparazione delle sostanze e gestione tecnica/legale ''[[post mortem]]''.<ref name=stampa></ref><ref name=corr />
 
Il tema è oggetto di forte dibattito internazionale, sia per questioni di natura [[religione|religiosa]], sia per questioni di natura [[etica]]. In alcune nazioni, tra le quali il [[Belgio]],<ref>{{Cita pubblicazione |autore=Adams M, Nys H |titolo=Comparative reflections on the Belgian Euthanasia Act 2002 |rivista=Med Law Rev |volume=11 |numero=3 |pagine=353–76 |anno=2003 |pmid=16733879 |doi=10.1093/medlaw/11.3.353}}</ref> la [[Colombia]],<ref name="McDougall 2008">{{harvnb|McDougall|Gorman|2008}}</ref> il [[Lussemburgo]],<ref>Theran Times, [http://www.tehrantimes.com/Index_view.asp?code=191410]</ref><ref>[http://www.lanotizia.ch/attualita/il-lussemburgo-legalizza-leutanasia/377 Il Lussemburgo legalizza l’eutanasia]</ref> i [[Paesi Bassi]],<ref name="Buiting-2009">{{Cita pubblicazione |autore=Buiting H, van Delden J, Onwuteaka-Philpsen B, ''et al.'' |titolo=Reporting of euthanasia and physician-assisted suicide in the Netherlands: descriptive study |rivista=BMC Med Ethics |volume=10 |pagine=18 |anno=2009 |pmid=19860873 |pmc=2781018 |doi=10.1186/1472-6939-10-18}}</ref> la [[Svizzera]],<ref name="UZ">{{Cita pubblicazione| cognome=Schwarzenegger|nome=Christian| coautori=Summers, Sarah J.| data=3 febbraio 2005| titolo=Hearing with the Select Committee on the Assisted Dying for the Terminally Ill Bill| rivista=House of Lords Hearings|editore=[[University of Zürich]] Faculty of Law |città=Zürich|url=http://www.rwi.uzh.ch/lehreforschung/alphabetisch/schwarzenegger/publikationen/assisted-suicide-Switzerland.pdf }}(PDF)</ref> e gli stati dell'[[Oregon]],<ref>[http://egov.oregon.gov/DHS/ph/pas/ors.shtml Oregon Death with Dignity Act]</ref> [[Washington]],<ref>"''Washington Death with Dignity Act''"</ref>, [[Montana]]<ref>2009 trial court ruling "''Baxter vs Montana''"</ref> e [[California]]<ref>[http://www.nytimes.com/2015/10/06/us/california-governor-signs-assisted-suicide-bill-into-law.html?_r=0 New York Times]</ref> negli [[Stati Uniti d'America|Stati Uniti]], il suicidio assistito è permesso a patto del rispetto di condizioni che variano da ordinamento a ordinamento. Per esempio in Svizzera la persona che vuole accedere al suicidio assistito deve essere adeguatamente informata sulle alternative, [[Capacità di intendere e di volere|capace di intendere e di volere]], ed è tassativamente vietata l'assistenza fornita con motivi di lucro o «egoistici».<ref name=stampa></ref>
 
== Voci correlate ==
Utente anonimo