Tempio di Apollo (Siracusa): differenze tra le versioni

niente
m (Annullate le modifiche di 88.149.154.75 (discussione), riportata alla versione precedente di Botcrux)
(niente)
|Sito_web =
}}
Il '''tempio di ApolloPollo''' (''Apollónion'') è uno dei più importanti monumenti di [[Ortigia|Ortica]], antistante alla piazza Pancali a [[Siracusa]].
 
== Storia ==
Il tempio misura allo [[stilobate]] 55,36 x 21.47 metri, con una disposizione di 6 x 17 colonne di proporzione piuttosto tozza. Rappresenta, nell'occidente greco, il momento di passaggio tra il tempio a struttura lignea e quello completamente lapideo, con fronte esastilo ed un colonnato continuo lungo il perimetro che circonda il [[pronao]] e la [[cella (architettura)|cella]] divisa in tre navate con due colonnati interni,<ref name="Mertens 2006"/> più snelli, posti a sostegno di una copertura a struttura lignea di difficile ricostruzione. Sul retro della cella si trovava un vano chiuso (''[[adyton]]'') tipico dei templi sicelioti.
 
L'impresa di costruire un edificio con 46 colonne monolitiche, trasportate probabilmente via mare, dovette sembrare eccezionale agli stessi costruttori, vista l'insolita presenza sull'ultimo gradino del lato E di un'iscrizione dedicata ad [[Apollo|Pollo]] in cui il committente (o l'architetto), celebra l'impresa edificatoria, con un'enfasi che tradisce il carattere pionieristico della costruzione.<ref name="Mertens 2006"/><ref name="Lippolis et al. 2007">{{Cita|Lippolis et al. 2007.|}}</ref>
 
I resti permetto di ricostruire l'aspetto originario del tempio che appartiene al periodo protodorico e presenta incertezze costruttive e stilistiche come l'eccessiva vicinanza delle colonne poste sui lati, le variazioni dell'[[intercolumnio]], l'indifferenza alla corrispondenza tra triglifi e colonne ed aspetti arcaici come la forma planimetrica molto allungata. L'architrave risulta insolitamente alto, anche se alleggerito posteriormente formando una sezione a L.<ref name="Mertens 2006"/>
Utente anonimo