Differenze tra le versioni di "Marginalia"

52 byte aggiunti ,  4 anni fa
Queastio ==> Quaestio
(Queastio ==> Quaestio)
[[Image:Codiceemil.jpg|thumb|''Glosas Emilianenses'' sono annotazioni, aggiunte a questo codice latino, che vengono considerate le prime frasi scritte il [[lingua castigliana]].]]
[[Image:Sargis Pitsak.jpg|thumb|Una pagina da un manoscritto miniato con marginalia dipinti.]]
[[Image:Diophantus-II-8.jpg|thumb|right|Queastio''Quaestio II.8'' nell'edizione 1621 dell'''Arithmetica'' di [[Diofanto]], con il cui margine destro è divenuto famoso per l'annotazione di [[Fermat]] sul suo "[[Ultimo teorema di Fermat|ultimo teorema]]".]]
 
'''Marginalia''' (solo al plurale; ''marginalium'', invece, è il singolare dedotto di ''marginalia'') sono [[Nota (editoria)|annotazioni]], scritte, commenti a margine di un libro, fatti da lettori, ma anche le decorazioni dei [[codici miniati]] che contornano le pagine.
Lo [[scolio]] sui manoscritti classici è la prima forma conosciuta di marginalia. Un famoso esempio è quello sull'[[Ultimo teorema di Fermat]], il cui enunciato fu annotato sul margine di un'edizione dell'''Arithmetica''di [[Diofanto]], senza dimostrazione a motivo della ristrettezza del margine.
 
Il primo uso documentato del termine ''marginalia'' sirisale ebbe nelal [[1819]], e si rinviene nel ''Blackwood's Magazine''. Dal [[1845]] al [[1849]] [[Edgar Allan Poe]] intitolò alcunecome delle''marginalia'' alcune sue riflessioni e [[frammento (genere letterario)|materiale frammentario ''marginalia'']].<ref>{{Cita web | titolo = Edgar Allan Poe Society of Baltimore - Works - Misc - Marginalia | accesso=22 novembre 2009 | url = http://www.eapoe.org/works/info/pmmar.htm }}</ref> [[Samuel Coleridge]] pubblicò cinque volumi di marginalia.
 
Alcuni marginalia famosi erano opere serie, o i relativi progetti, scritti a margine a causa della scarsità di carta. Voltaire scrisse nei margini di libri mentre era in prigione e sir [[Walter Raleigh]] scrisse su di un libro, una dichiarazione personale, poco prima della sua esecuzione. [[John Bethune (poeta)|John Bethune]] era un poeta inglese che, vivendo in ristrettezze, doveva accontentarsi dell'unica carta che aveva disponibile, lo spazio a margine dei libri.
Utente anonimo