Differenze tra le versioni di "Motore Renault Type K"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
fix.
(fix.)
==== Il motore K9K Energy ====
 
Introdotto nella primavera del [[2012]], questo motore deriva direttamente dal normale motore ''K9K'' appena descritto, del quale conserva le caratteristiche dimensionali, ma che propone soluzioni molto più moderne, in linea con la corsa all'efficienza intrapresa già l'anno precedente dal 1.6 turbodiesel [[Renault R9M|R9M]], anch'esso incluso nella "famiglia trasversale" di [[motore Energy|motori Energy]]. Ed allora, ecco che anche per il 1.5 ''Energy'' viene proposto il sistema [[Stop & Start]] integrato con il dispositivo di recupero dell'energia in frenata e con il ricircolo dei gas di scarico, quest'ultimo in modalità a bassa pressione, una tecnica che dà la possibilità di aumentare la pressione di sovralimentazione del [[turbocompressore]]. Quest'ultimo è stato ottimizzato ed è ora caratterizzato da una bassissima inerzia, il che permette di ridurre al minimo il ritardo di risposta. Un'altra caratteristica di rilievo sta nella nuova pompa dell'olio corredata di sensori che gestisce l'afflusso di lubrificante in funzione del carico del motore e della viscosità dell'olio stesso. Inoltre non va dimenticato il nuovo e più preciso sistema di alimentazione, consistente nell'utilizzo di nuovi iniettori piezoelettrici a sette fori in grado di realizzare un getto conico più preciso di gasolio vaporizzato. Completano il quadro i collettori di aspirazione ridisegnati e resi più lineari, utili a ridurre la dissipazione in calore dell'energia cinetica dei gas freschi in ingresso e dei pistoni in movimento. Infine, l'ultima evoluzione di questo motore introdotta a fine 2015 per rispettare le norme antinquinamento Euro 6, ha visto l'adozione di un'ulteriore novità tecnologica, nonchènonché prima mondiale nell'ambito automotive, ovvero i pistoni in acciaio invece dell'usuale alluminio. Questa tecnologia (chiamata Monotherm, di proprietà della Mahle) ha permesso di produrre pistoni molto più compatti rispetto ai precedenti e una notevole riduzione degli attriti. Tali pistoni vengono utilizzati anche sul motore R9M.
 
Come risultato si ha un aumento di coppia motrice da 240 a 260 Nm a 1750 giri/min, mentre la potenza massima è stata lasciata invariata a 110 CV, come nelle altre varianti di punta del 1.5 dCi.
14 855

contributi