Apri il menu principale

Modifiche

Aggiustamenti.
{{Divisione amministrativa
| Nome = Finocchio
| Nome ufficiale =
| Panorama =
| Didascalia =
| Stemma =
| Stato = ITA
| Grado amministrativo = 4
| Divisione amm grado 1 = Lazio
| Divisione amm grado 2 = Roma
| Divisione amm grado 3 = Roma Capitale
| Altitudine =
| Superficie =
| Note superficie =
| Abitanti =
| Note abitanti =
| Aggiornamento abitanti =
| Codice postale = 00132
| Prefisso = 06
| Fuso orario = +1
| Codice catastale =
| Nome abitanti =
| Patrono =
| Festivo =
}}
'''Finocchio''', o anche '''Borgata Finocchio''', è una [[frazione (geografia)|frazione]] di [[Roma Capitale]] (zona "O" 27)<ref>{{Cita|Zona O 27|Finocchio.}}</ref>, situata in zona '''Z. XIV''' [[Borghesiana]], nel territorio del [[Municipio Roma VI]] (ex [[Municipio Roma VIII (2001-2013)|Municipio Roma VIII]]).
 
Si estende lungo il diciottesimo km della [[via Casilina]], all'incrocio con via di Rocca Cencia, via di Fontana Candida e via di Prataporci.
Di notevole importanza era la cosiddetta ''Osteria del Finocchio'', tra i luoghi più importanti di sosta e ristoro che, a partire dal Rinascimento, popolarono l'[[Agro Romano]]. Questo edificio risalente al secolo XVII, l'unico di valenza storica nel quartiere, posto all'incrocio tra la via Casilina, la via Prataporci e la stessa via Osteria del Finocchio, fu demolito (con la dinamite) nei primi anni '60 per far posto a nuove costruzioni private.
 
Altre costruzioni erano già presenti all'epoca ma la vera esplosione demografica avvenne con la vendita della proprietà Fabrizi (1969) (azienda agricola) e la conseguente lottizzazione abusiva per svariati ettari, fin quasi alla [[via Prenestina|Prenestina]].<br />
All'epoca della lottizzazione fu realizzato il campo sportivo di calcio "De Fonseca" che a tutt'oggi ospita la squadra locale di calcio.<br />
L'area era attraversata dalla [[Ferrovia Roma-Fiuggi-Alatri-Frosinone|linea Roma-Fiuggi]]<ref>[http://www.ferroviamuseo-colonna.it/storia.htm La storia della ferrovia Roma-Fiuggi-Frosinone.]</ref> detta "Linea Laziali", costruita durante lo sforzo bellico della I guerra mondiale e nel tempo ridotta prima alla stazione di [[Pantano Borghese]], quindi alla [[stazione di Giardinetti]] e, infine, alla [[stazione di Centocelle]] in seguito all'apertura della [[Linea C (metropolitana di Roma)|Metro C]]).
 
Della vecchia proprietà (azienda agricola) Fabrizi, ancora oggi (2009), esistono la casa padronale, del mezzadro e la stalla: l'area è ora rinominata Collina della Pace. Per svariati lustri svettò anche il palazzo di sei piani fatto costruire abusivamente (per destinarlo ad albergo) da [[Enrico Nicoletti]], noto per essere il cassiere della storica [[banda della Magliana]].<br />
Il palazzo, mai terminato, e confiscato nel 2001 insieme a tutta l'area circostante di 13mila&nbsp;m², tra via Capaci e via Bompietro, è stato fatto demolire dal comune di Roma il 19 maggio 2004, grazie all'opera di sensibilizzazione svolta tra il 1994 ed il 2002 dall'associazione culturale '''Contaminazione''', composta da alcuni giovani del quartiere, i quali hanno voluto che l'area fosse destinata alla collettività per il verde pubblico e le attività sociali, in ottemperanza alla legge d'iniziativa popolare 109/96 (disposizioni in materia di gestione e destinazione di beni sequestrati o confiscati) proposta dall'associazione [[Libera. (associazione)Associazioni, nomi e numeri contro le mafie|Libera]].<br />
Grazie a questa iniziativa la Collina della Pace è oggi l'unica area verde di Finocchio, sfuggita alle lottizzazioni cui la destinava il nuovo [[Pianopiano Regolatoreregolatore Generalegenerale comunale|Pianopiano Regolatoreregolatore]] di Roma, adottato il 20 marzo 2003 dal [[Consiglio comunale]].
 
Il 17 dicembre 2007 il sindaco di Roma [[Walter Veltroni|Veltroni]], ha inaugurato il nuovo parco della "Collina della Pace", situato nell'area confiscata nel 2001 a Enrico Nicoletti. Il parco è stato intitolato a [[Peppino Impastato]], [[vittime delladi mafiaCosa nostra in Italia|vittima della mafia]]<ref>{{Cita|Roma Capitale|Collina della Pace.}}</ref>, raggiungibile dalla stazione [[Bolognetta (metropolitana di Roma)|Bolognetta]] della [[Linea C (metropolitana di Roma)|Metro C]].<br />
 
== Architetture religiose ==
* [[Chiesa di Santa Maria della Fiducia]], insu via Casilina. Parrocchia eretta il 1º luglio 1954 con il decreto del [[cardinale vicario]] [[Clemente Micara]] "''Pastorali munere''".
:Parrocchia eretta il 1º luglio 1954 con il decreto del [[cardinale vicario]] [[Clemente Micara]] "''Pastorali munere''".
 
== Collegamenti ==
17 514

contributi