Apri il menu principale

Modifiche

m
Annullate le modifiche di 79.40.97.67 (discussione), riportata alla versione precedente di 2.40.76.202
L'intervento, nella sua ampiezza e complessità, fu affidato nella seconda metà del [[XV secolo|Quattrocento]] all'architetto [[Luciano Laurana]], esponente di quella schiera di intellettuali e artisti di cui il colto [[duca di Urbino]] amava circondarsi, raccogliendo attorno alla sua corte un vero e proprio cenacolo animato da figure di spicco come, oltre al già citato architetto, quelle di [[Piero della Francesca]], [[Francesco Laurana]], [[Leon Battista Alberti]] e [[Francesco di Giorgio Martini]]<ref name="Dorfles169"/>.
 
La complessa soluzione ideata da [[Luciano Laurana]], oppure da Pesce Pescioso poi continuata da [[Francesco di Giorgio Martini]], lasciava spazio a una nuova monumentale piazza cittadina e a un [[Cortile d'onore di palazzo Ducale|cortile d'onore interno]], dalla rigorosa scansione geometrica, circondato da un [[chiostro]]<ref name="Dorfles169"/>. Alcuni elementi estetici di vaga [[architettura medievale|impronta medievale]] (come gli slanciati ''torricini'' o la [[merlatura]] dell'originario progetto, poi smantellata da [[Girolamo Genga]] alla metà del [[XVI secolo|secolo successivo]]) non travisano la matura razionalità di una concezione pienamente aderente alla sensibilità architettonica rinascimentale<ref name="Dorfles169"/>.
 
=====Pienza=====
240 493

contributi