Apri il menu principale

Modifiche

integro con fonte
|note =
}}
Il '''Gran consiglio del fascismo''', fondato nel [[1923]] fu unil massimo [[organo (diritto)|organo]] del [[Partito Nazionale Fascista]] e, in seguito, unmassimo [[organi costituzionali|organo costituzionale]] del [[Regno d'Italia (1861-1946)|Regno d'Italia]]<ref>{{Treccani|gran-consiglio-del-fascismo/|Gran consiglio del fascismo}}</ref>. Le sue sedute, che erano a porte chiuse, si tenevano solitamente a [[palazzo Venezia]], [[Roma]], sede dal giugno 1923 della Presidenza del Consiglio dei ministri.
 
== Storia ==
Utente anonimo