Differenze tra le versioni di "Lione"

3 287 byte aggiunti ,  5 anni fa
LiveRC : Annullate le modifiche di 93.40.181.133 (discussione), riportata alla versione precedente di Dimitrij Kasev
Etichetta: Possibile modifica di prova o impropria
(LiveRC : Annullate le modifiche di 93.40.181.133 (discussione), riportata alla versione precedente di Dimitrij Kasev)
== Storia ==
===L'antichità di Lione===
[[File:Lion place Sathonay Lyon.JPG|thumb|left|Il leone, molto rappresentato in città, è da secoli il simbolo di Lione]]
CARI ALUNNI IO, GIANFRANCESCO, VI RICORDO CHE WIKIPEDIA NON E' SICURO
[[File:Lyon 20060705.JPG|thumb|Vista del centro storico dalla collina di [[Fourviere]] che domina la città da ovest]]
Secondo la leggenda, Lione fu fondata dal re [[Atepomaro]] e dal [[druido]] [[Momoro]]. Gli scavi realizzati nel quartiere di ''Vaise'' hanno dimostrato che il sito era occupato ben prima della fondazione della città [[Civiltà romana|romana]]: nel [[VI secolo a.C.]] un insediamento [[galli]]co si trovava sulle colline ad ovest del fiume [[Saona]], e commerciava con il mondo [[Mar Mediterraneo|mediterraneo]].
 
La città romana fu fondata nel [[43 a.C.]], dal luogotenente di [[Gaio Giulio Cesare|Giulio Cesare]], [[Lucio Munazio Planco]], incaricato dal [[Senato romano]] su proposta di [[Marco Tullio Cicerone|Cicerone]]. Egli ne tracciò i confini con un aratro, sulla collina di [[Fourvière]] (''Forum Vetus'') e gli diede il nome di ''[[Lugdunum]]'', ossia "fortezza del dio [[Lúg]]", la suprema divinità dei [[Galli]], probabilmente sul luogo di un precedente accampamento militare che era servito di base alla spedizione gallica di Cesare. L'evento fu commemorato con la coniazione di una moneta.
 
Lo sviluppo della città fu favorito dalla sua posizione, sulla via di accesso dall'[[Italia]], alla confluenza della [[Saona]] (''Arar'') e del [[Rodano (fiume)|Rodano]] e dal suo statuto di [[colonia romana]]. In occasione della divisione del territorio gallico in tre [[Provincia romana|province]] in aggiunta alla già esistente [[Gallia Narbonense]], nel [[27 a.C.]], Lione divenne capitale della "[[Gallia Lugdunense]]". Sulle pendici della collina di ''Croix-Rousse'' si innalzò il santuario federale delle tre province galliche, dove ogni anno si radunavano i delegati delle [[tribù galliche]] per celebrare il [[culto di Roma]] e dell'imperatore regnante.
[[File:Amphiteatre Trois Gaules Lyon.jpg|thumb|left|Resti dell'anfiteatro delle Tre Gallie.]]
Nacquero a ''Lugdunum'' gli imperatori [[Claudio]], nel [[10 a.C.]], e [[Caracalla]], nel [[188]].
 
Nel 58 Lugdunum, in un solo giorno, venne pressoché distrutta dalle fiamme. L'imperatore Nerone decretò l'immediato invio di soccorsi e di cospicui sussidi. Probabilmente a causa dei mancati effetti di tali sussidi, e sospettando che fossero finiti nelle borse di avidi potentati, [[Nerone]] decise di effettuare un censimento della provincia per migliorare l'imposizione fiscale e riequilibrare le sorti della popolazione.
Lione dimostrò sempre una grande devozione nei confronti di [[Nerone]], inviando un contributo di quattro milioni di sesterzi in occasione del [[grande incendio di Roma]] del 64 e rifiutandosi nel [[68]] di unirsi alla [[Guerra civile romana (68-69)|rivolta aristocratica contro l'imperatore]].
 
La [[cristianizzazione]] avvenne precocemente: [[Potino di Lione|san Potino]], primo vescovo della [[arcidiocesi di Lione|diocesi di Lione]], e [[Blandina di Lione|santa Blandina]], martirizzati nel [[177]] sotto [[Marco Aurelio]], figurano tra i primi martiri della città. [[Ireneo di Lione|Sant'Ireneo]] successe a san Potino e fu uno dei primi teologi cristiani. Lione era un importante centro culturale cristiano e nel [[VI secolo]] vi nacque [[Gaio Sollio Sidonio Apollinare|Sidonio Apollinare]].
 
=== Medioevo ===
 
== Evoluzione demografica ==
{{Demografia/Lione}}
CIAO
 
== Luoghi di interesse ==