Differenze tra le versioni di "Alfred von Windisch-Graetz"

m (Fix tmpl)
 
== Biografia ==
Windischgrätz proveniva da una famiglia nobile della [[Stiria]]. Iniziò il servizio nell'esercito imperiale austriaco nel [[1804]]. Partecipò a tutte le guerre contro [[Napoleone Bonaparte|Napoleone]], edistinguendosi combatté distinguendosiparticolarmente a [[Lipsia]] e nella campagna del [[1814]]. Nel [[1833]], venne nominato Feldmaresciallo.
 
NegliNei successivi anni di pace seguenti ricoprì successiviincarichi di comandicomando a [[Praga]], per poi essere nominato capo dell'esercito in [[Boemia]] nel [[1840]]. Avendo acquisito la reputazione di essere un accanito sostenitore del reazionismo, durante la rivoluzione del [[1848]] nelle terre asburgiche fu chiamato a sopprimere l'insurrezione del marzo [[1848]] a [[Vienna]], ma ritrovandosi mal supportato dai ministri ha lasciatolasciò dopo poco tempo il suo incarico.
 
Di ritorno a [[Praga]], sua moglie rimase uccisa da una pallottola vagante durante la sollevazione popolare. Egli haManifestò poi dimostratotutta illa suosua valoreautorità allo scoppio di una rivolta dei separatisti boemi (giugno [[1848]]), che dichiaradichiarando la legge marziale in tutta la Boemia. Dopo la soppressionerecrudescenza della rivolta a [[Vienna]], fu chiamato a capo di un grande esercito mettendo la città di [[Vienna]] sotto un formale assedio (ottobre [[1848]]).
 
Nominato capocomandante alin comandocapo contro i rivoluzionari ungheresi di [[Lajos Kossuth]], acquisì alcuni primiiniziali successi e rioccupò [[Budapest]], ma con la sua lentezza nel perseguimento della campagna consentì al nemico di prevenire un'eventuale concentrazione di forze austriache in uno stesso punto. Nel mese di aprile [[1849]] venne sollevato dal suo incarico e ormaisolo raramente nuovamente apparve nuovamente nella vita pubblica.
 
== Onorificenze ==
Utente anonimo