Differenze tra le versioni di "Chiesa greco-ortodossa di Antiochia"

m
→‎Primato tra le chiese di Antiochia: smistamento lavoro sporco e fix vari
m (→‎Primato tra le chiese di Antiochia: smistamento lavoro sporco e fix vari)
 
==Primato tra le chiese di Antiochia==
[[File:Coat of arms Greek Orthodox Patriarchate of Antioch and all East.svg|thumb|left|180pxupright|Stemma del patriarcato greco-ortodosso di Antiochia.]]
La Chiesa greco-ortodossa di Antiochia e la [[Chiesa ortodossa siriaca]] si contendono il titolo di legittima erede della comunità [[Cristianesimo|cristiana]] fondata dai due apostoli di Gesù. Le cause di tale controversia sono lontane nel tempo. Fino al [[Concilio di Calcedonia]] (451) la chiesa di Antiochia era unita. Da quel concilio nacquero delle controversie [[Cristologia|cristologiche]] che la divisero. Dopo la scissione, coloro che aderirono al [[monofisismo]] mantennero il loro [[rito siriaco occidentale|rito siriaco]] e fondarono la [[Chiesa ortodossa siriaca]]. I siriaci che rimasero fedeli al Concilio di Calcedonia e all'[[Impero bizantino|imperatore bizantino]] adottarono il [[rito bizantino]], che la Chiesa greco-ortodossa di Antiochia utilizza tutt'oggi per la [[Divina Liturgia|Santa Messa]].
 
Anche la [[Chiesa cattolica sira]], la [[Chiesa maronita]], e la [[Chiesa cattolica greco-melchita]] rivendicano il possesso del patriarcato; tuttavia si riconoscono mutuamente come detentrici di autentici patriarcati, dato che sono in [[piena comunione]] con la Chiesa cattolica. La [[Santa Sede]] reclamò il patriarcato e nominò patriarchi titolari di [[rito latino]] per diversi secoli, finché l'incarico fu lasciato perpetuamente [[Sede vacante|vacante]] nel [[1964]].
 
Nella [[Bibbia]], {{passo biblico|At|11,19-26|nome=Atti 11,19-26}} dice che la comunità cristiana ad Antiochia ebbe inizio quando (a) cristiani fuggiti dalla [[Giudea]] a causa della persecuzione ripararono ad Antiochia e (b) cristiani di [[Cipro]] e [[Cirene (città)|Cirene]] si trasferirono ad Antiochia e iniziarono a predicare anche ai [[Grecia|greci]]:
 
{{quote biblico|19 Intanto quelli che erano stati dispersi dopo la persecuzione scoppiata al tempo di Stefano, erano arrivati fin nella Fenicia, a Cipro e ad Antiochia e non predicavano la parola a nessuno fuorché ai Giudei.<br />20 Ma alcuni fra loro, cittadini di Cipro e di Cirène, giunti ad '''Antiochia''', cominciarono a parlare anche ai Greci, predicando la buona novella del Signore Gesù.<br />21 E la mano del Signore era con loro e così un gran numero credette e si convertì al Signore.<br />22 La notizia giunse agli orecchi della Chiesa di Gerusalemme, la quale mandò Barnaba ad '''Antiochia'''.<br />
1 119 020

contributi