Differenze tra le versioni di "Ciclismo su pista"

Dagli [[anni sessanta]] in poi si sono messi in evidenza atleti di scuole differenti, basti citare l'italiano [[Antonio Maspes]], il francese [[Daniel Morelon]] e il giapponese [[Koichi Nakano]] nella velocità singola e tandem, la scuola sovietica, tedesca, italiana e francese nell'inseguimento.
 
Alcuni ciclisti su pista professionisti sono passati anche al professionismo su strada e viceversa, a volte anche con successo: l'esempio tipico è quello di [[Erik Zabel]], [[Mark Cavendish]] e [[Bradley Wiggins]].
 
== Centri principali ==
Utente anonimo